Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/11/2019 - 03:00


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 334 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 30, 31, 32, 33, 34  Prossimo
 Classifica e risultati Serie A1 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
intanto è vicino il rinnovo di Lakovic per la prossima stagione sciarpa

_________________
Immagine
Immagine


01/05/2013 - 11:16
Profilo
Mini Socio Fondatore
Mini Socio Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2008 - 10:28
Messaggi: 3830
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Mostino84 ha scritto:
intanto è vicino il rinnovo di Lakovic per la prossima stagione





wow!!!!

_________________
Immagine Immagine


01/05/2013 - 14:22
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
biligha convocato in nazionale..... sciarpa2

_________________
Immagine


01/05/2013 - 15:16
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Carmine Campanella ha scritto:
biligha convocato in nazionale.....


fonte irpinia oggi
Cita:

Scandone, Biligha convocato in Nazionale .

Martedì 30 Aprile 2013 19:11 . AVELLINO BASKET – Soddisfazione in casa Scandone per la convocazione in azzurro di Paul Biligha.Il cestista biancoverde prenderà parte al raduno della nazionale Sperimentale che si terrà a Folgara dal 19 maggio al 6 giugno. In seguito gli azzurri saranno impegnati nel Torneo Internazionale che si svolgerà a Jesolo dal 7 all’11 giugno: Croazia, Grecia e Turchia le avversarie designate. Una grande gioia anche per l’atleta, considerando che questa è la sua prima stagione in massima serie. Un giocatore che nel suo piccolo ha cercato di aiutare la squadra di Pancotto a risalire in classifica. Uno dei tanti elementi che ha contribuito alla rimonta irpina.

_________________
Immagine


02/05/2013 - 08:02
Profilo
Mini Socio Fondatore
Mini Socio Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2008 - 10:28
Messaggi: 3830
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Carmine Campanella ha scritto:
Carmine Campanella ha scritto:
biligha convocato in nazionale.....


fonte irpinia oggi
Cita:

Scandone, Biligha convocato in Nazionale .

Martedì 30 Aprile 2013 19:11 . AVELLINO BASKET – Soddisfazione in casa Scandone per la convocazione in azzurro di Paul Biligha.Il cestista biancoverde prenderà parte al raduno della nazionale Sperimentale che si terrà a Folgara dal 19 maggio al 6 giugno. In seguito gli azzurri saranno impegnati nel Torneo Internazionale che si svolgerà a Jesolo dal 7 all’11 giugno: Croazia, Grecia e Turchia le avversarie designate. Una grande gioia anche per l’atleta, considerando che questa è la sua prima stagione in massima serie. Un giocatore che nel suo piccolo ha cercato di aiutare la squadra di Pancotto a risalire in classifica. Uno dei tanti elementi che ha contribuito alla rimonta irpina.




altro wow!!!

_________________
Immagine Immagine


02/05/2013 - 10:35
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Cita:
Lakovic-Avellino, si lavora per il rinnovo del campione
GIOVEDÌ 02 MAGGIO 2013 10:36

AVELLINO BASKET – De Cesare è pronto a fare carte false per confermare Laka Lakovic. Il massimo dirigente della Scandone mira a tenersi stretto il gioiello sloveno. Nonostante le sirene russe e spagnole si punta a non farsi sfuggire il campionissimo, l’elemento che con le sue giocate ha contribuito più di tutti a salvare la Sidigas. Partire dalla sua permanenza significherebbe avere già garanzie per un anno da protagonisti nella stagione che verrà. Il curriculum della stella venuta dall'est parla chiaro: 4 campionati greci con i Panathinaikos e tre coppe nel paese ellenico. Due titoli spagnoli con il Barcellona e tre Coppe del Re. Numeri di livello per un atleta che farebbe le fortuna di ogni squadra.

irpinia oggi

_________________
Immagine


02/05/2013 - 14:47
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Cita:
Pancotto: "Uomini, cuore e lavoro hanno permesso la svolta"
Mercoledì 08 Maggio 2013 13:25

BASKET AVELLINO - Conferenza stampa di chiusura della stagione per coach Pancotto che ha salutato i giornalisti nella sala stampa del PalaDelMauro. “Mi sono venute in mente due cose in questi tre mesi e mezzo: ho pensato al pilota dell’aereo atterrato sull’Hudson che ha salvato centinaia di passeggeri o lo sceriffo del film “Mezzogiorno di fuoco”: entrambi chiamati a prendere decisioni sotto massima pressione. – esordisce così il coach marchigiano - Sono stati i miei due compagni di viaggio nel girone di ritorno in cui ho sempre sentito il dovere di dare tutto me stesso per la Scandone. Un girone di ritorno in cui c’erano otto partite fuori casa e sette in casa, con le più forti da affrontare in casa e gli scontri diretti in trasferta. In questi casi non si pensa, ma si agisce su tre valori: Uomini, Cuore e Lavoro. Le nove partite vinte su 15 incontri, unite alle vittorie della mia prima esperienza in biancoverde, si sommano per il 51,2 % di vittorie. Abbiamo dato valore ai valori, anche se non c’era una buona situazione. Ma ho sempre creduto che lo sport e la vita siano fatto dagli uomini che con le giuste motivazioni possono fare grandi cose grazie al cuore a al lavoro senza il quale non si ottengono risultati. In questo percorso ho trovato persone importanti: società, staff e squadra, le 3 S a me care, si sono integrati e hanno lavorato per l’unico obiettivo. A 12 giornate dalla fine eravamo ultimi, a due dalla fine ci si giocavamo i playoff. Abbiamo saputo cambiare l’inerzia della stagione, sotto massima pressione nonostante mare mosso e tempeste, ma seguendo la nostra rotta. In questo cammino abbiamo scalato tutte le montagne alimentandoci delle paure e trasformandole in motivazioni. Tutti hanno contribuito, costruendo un carattere di squadra che ha permesso ad ogni giocatore di essere protagonista. Ho capito che era importante integrarmi con le persone, essendo diverso il momento rispetto al 2009: due tipologie di squadra, la prima giovane la seconda più esperta in cui era fondamentale trovare una chimica. Mi sono reso conto che c’era tanto da fare ma la volontà di farlo era superiore alla difficoltà. Ho commesso degli errori e li ho ammessi. Ho fatto capire ai giocatori che non dovevano sentirsi colpevoli ma che avevano la possibilità di migliorare, correggendo gli errori. La scelta di Biligha in quintetto, è stata ponderata e coraggiosa: volevo che fosse un segnale di forte motivazione per tutti. Con ogni giocatore ho stabilito ruolo e responsabilità, che ognuno di loro ha saputo esaltare con determinazione e senso di appartenenza. E’ stato un percorso difficile, ma eravamo pronti: abbiamo ricevuto tanti complimenti grazie al lavoro, riequilibrando l’attacco e costruendo una buona difesa e i riconoscimenti esterni ci gratificano perché hanno riportato Avellino al centro dell’attenzione, come città di basket. Voglio ringraziare L’ing. De Cesare perché mi ha scelto e mi ha dato la possibilità di tornare e di lavorare nel modo migliore, il Presidente Sampietro, la Vicepresidente Malzoni, Nevole e De Paola, gli assistenti, il preparatore fisico e i fisioterapisti con i quali ho condiviso bei momenti, lo staff della sede e il responsabile del PalaDelMauro, e i giornalisti che hanno sempre criticato in modo costruttivo. Gli Original Fans e tutti i tifosi sono stati la spina dorsale dell’annata. Ho lasciato per ultimo i giocatori, che ho abbracciato e ringraziato singolarmente, per i valori che mi hanno trasmesso. Sono e restano gli artefici principali di questa stagione e rimangono gli attori protagonisti sui quali far crescere qualsiasi ambizione. E’ stata e resterà una stagione meravigliosa”.
“Che indicazioni può darci sul futuro?”
“Saprete qualcosa molto presto dalla società. Prima bisogna chiudere il campionato, prendersi un paio di settimane per metabolizzare l’emotività”.
“Ha già parlato con De Cesare?”
“Dal 15 gennaio abbiamo un rapporto costante. Ora c’è bisogno di chiudere prima una pagina, per poi ripartire. La società è in ottime mani. La stagione appena conclusa ha arricchito il bagaglio di esperienza che saprà portare alle migliori scelte future, superando l’emotività. E’ importante che quando si fa una scelta, ci debba essere la condivisone, perché questa rafforza la scelta stessa”.

irpiniaoggi

_________________
Immagine
Immagine


08/05/2013 - 16:43
Profilo
Mini Socio Fondatore
Mini Socio Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2008 - 10:28
Messaggi: 3830
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Mostino84 ha scritto:
Cita:
Pancotto: "Uomini, cuore e lavoro hanno permesso la svolta"
Mercoledì 08 Maggio 2013 13:25

BASKET AVELLINO - Conferenza stampa di chiusura della stagione per coach Pancotto che ha salutato i giornalisti nella sala stampa del PalaDelMauro. “Mi sono venute in mente due cose in questi tre mesi e mezzo: ho pensato al pilota dell’aereo atterrato sull’Hudson che ha salvato centinaia di passeggeri o lo sceriffo del film “Mezzogiorno di fuoco”: entrambi chiamati a prendere decisioni sotto massima pressione. – esordisce così il coach marchigiano - Sono stati i miei due compagni di viaggio nel girone di ritorno in cui ho sempre sentito il dovere di dare tutto me stesso per la Scandone. Un girone di ritorno in cui c’erano otto partite fuori casa e sette in casa, con le più forti da affrontare in casa e gli scontri diretti in trasferta. In questi casi non si pensa, ma si agisce su tre valori: Uomini, Cuore e Lavoro. Le nove partite vinte su 15 incontri, unite alle vittorie della mia prima esperienza in biancoverde, si sommano per il 51,2 % di vittorie. Abbiamo dato valore ai valori, anche se non c’era una buona situazione. Ma ho sempre creduto che lo sport e la vita siano fatto dagli uomini che con le giuste motivazioni possono fare grandi cose grazie al cuore a al lavoro senza il quale non si ottengono risultati. In questo percorso ho trovato persone importanti: società, staff e squadra, le 3 S a me care, si sono integrati e hanno lavorato per l’unico obiettivo. A 12 giornate dalla fine eravamo ultimi, a due dalla fine ci si giocavamo i playoff. Abbiamo saputo cambiare l’inerzia della stagione, sotto massima pressione nonostante mare mosso e tempeste, ma seguendo la nostra rotta. In questo cammino abbiamo scalato tutte le montagne alimentandoci delle paure e trasformandole in motivazioni. Tutti hanno contribuito, costruendo un carattere di squadra che ha permesso ad ogni giocatore di essere protagonista. Ho capito che era importante integrarmi con le persone, essendo diverso il momento rispetto al 2009: due tipologie di squadra, la prima giovane la seconda più esperta in cui era fondamentale trovare una chimica. Mi sono reso conto che c’era tanto da fare ma la volontà di farlo era superiore alla difficoltà. Ho commesso degli errori e li ho ammessi. Ho fatto capire ai giocatori che non dovevano sentirsi colpevoli ma che avevano la possibilità di migliorare, correggendo gli errori. La scelta di Biligha in quintetto, è stata ponderata e coraggiosa: volevo che fosse un segnale di forte motivazione per tutti. Con ogni giocatore ho stabilito ruolo e responsabilità, che ognuno di loro ha saputo esaltare con determinazione e senso di appartenenza. E’ stato un percorso difficile, ma eravamo pronti: abbiamo ricevuto tanti complimenti grazie al lavoro, riequilibrando l’attacco e costruendo una buona difesa e i riconoscimenti esterni ci gratificano perché hanno riportato Avellino al centro dell’attenzione, come città di basket. Voglio ringraziare L’ing. De Cesare perché mi ha scelto e mi ha dato la possibilità di tornare e di lavorare nel modo migliore, il Presidente Sampietro, la Vicepresidente Malzoni, Nevole e De Paola, gli assistenti, il preparatore fisico e i fisioterapisti con i quali ho condiviso bei momenti, lo staff della sede e il responsabile del PalaDelMauro, e i giornalisti che hanno sempre criticato in modo costruttivo. Gli Original Fans e tutti i tifosi sono stati la spina dorsale dell’annata. Ho lasciato per ultimo i giocatori, che ho abbracciato e ringraziato singolarmente, per i valori che mi hanno trasmesso. Sono e restano gli artefici principali di questa stagione e rimangono gli attori protagonisti sui quali far crescere qualsiasi ambizione. E’ stata e resterà una stagione meravigliosa”.
“Che indicazioni può darci sul futuro?”
“Saprete qualcosa molto presto dalla società. Prima bisogna chiudere il campionato, prendersi un paio di settimane per metabolizzare l’emotività”.
“Ha già parlato con De Cesare?”
“Dal 15 gennaio abbiamo un rapporto costante. Ora c’è bisogno di chiudere prima una pagina, per poi ripartire. La società è in ottime mani. La stagione appena conclusa ha arricchito il bagaglio di esperienza che saprà portare alle migliori scelte future, superando l’emotività. E’ importante che quando si fa una scelta, ci debba essere la condivisone, perché questa rafforza la scelta stessa”.

irpiniaoggi




non lo perdiamo un altra volta,questo grande coach!!

_________________
Immagine Immagine


08/05/2013 - 18:55
Profilo
Mini Socio Fondatore
Mini Socio Fondatore
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2008 - 10:28
Messaggi: 3830
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Mostino84 ha scritto:
Cita:
Pancotto: "Uomini, cuore e lavoro hanno permesso la svolta"
Mercoledì 08 Maggio 2013 13:25

BASKET AVELLINO - Conferenza stampa di chiusura della stagione per coach Pancotto che ha salutato i giornalisti nella sala stampa del PalaDelMauro. “Mi sono venute in mente due cose in questi tre mesi e mezzo: ho pensato al pilota dell’aereo atterrato sull’Hudson che ha salvato centinaia di passeggeri o lo sceriffo del film “Mezzogiorno di fuoco”: entrambi chiamati a prendere decisioni sotto massima pressione. – esordisce così il coach marchigiano - Sono stati i miei due compagni di viaggio nel girone di ritorno in cui ho sempre sentito il dovere di dare tutto me stesso per la Scandone. Un girone di ritorno in cui c’erano otto partite fuori casa e sette in casa, con le più forti da affrontare in casa e gli scontri diretti in trasferta. In questi casi non si pensa, ma si agisce su tre valori: Uomini, Cuore e Lavoro. Le nove partite vinte su 15 incontri, unite alle vittorie della mia prima esperienza in biancoverde, si sommano per il 51,2 % di vittorie. Abbiamo dato valore ai valori, anche se non c’era una buona situazione. Ma ho sempre creduto che lo sport e la vita siano fatto dagli uomini che con le giuste motivazioni possono fare grandi cose grazie al cuore a al lavoro senza il quale non si ottengono risultati. In questo percorso ho trovato persone importanti: società, staff e squadra, le 3 S a me care, si sono integrati e hanno lavorato per l’unico obiettivo. A 12 giornate dalla fine eravamo ultimi, a due dalla fine ci si giocavamo i playoff. Abbiamo saputo cambiare l’inerzia della stagione, sotto massima pressione nonostante mare mosso e tempeste, ma seguendo la nostra rotta. In questo cammino abbiamo scalato tutte le montagne alimentandoci delle paure e trasformandole in motivazioni. Tutti hanno contribuito, costruendo un carattere di squadra che ha permesso ad ogni giocatore di essere protagonista. Ho capito che era importante integrarmi con le persone, essendo diverso il momento rispetto al 2009: due tipologie di squadra, la prima giovane la seconda più esperta in cui era fondamentale trovare una chimica. Mi sono reso conto che c’era tanto da fare ma la volontà di farlo era superiore alla difficoltà. Ho commesso degli errori e li ho ammessi. Ho fatto capire ai giocatori che non dovevano sentirsi colpevoli ma che avevano la possibilità di migliorare, correggendo gli errori. La scelta di Biligha in quintetto, è stata ponderata e coraggiosa: volevo che fosse un segnale di forte motivazione per tutti. Con ogni giocatore ho stabilito ruolo e responsabilità, che ognuno di loro ha saputo esaltare con determinazione e senso di appartenenza. E’ stato un percorso difficile, ma eravamo pronti: abbiamo ricevuto tanti complimenti grazie al lavoro, riequilibrando l’attacco e costruendo una buona difesa e i riconoscimenti esterni ci gratificano perché hanno riportato Avellino al centro dell’attenzione, come città di basket. Voglio ringraziare L’ing. De Cesare perché mi ha scelto e mi ha dato la possibilità di tornare e di lavorare nel modo migliore, il Presidente Sampietro, la Vicepresidente Malzoni, Nevole e De Paola, gli assistenti, il preparatore fisico e i fisioterapisti con i quali ho condiviso bei momenti, lo staff della sede e il responsabile del PalaDelMauro, e i giornalisti che hanno sempre criticato in modo costruttivo. Gli Original Fans e tutti i tifosi sono stati la spina dorsale dell’annata. Ho lasciato per ultimo i giocatori, che ho abbracciato e ringraziato singolarmente, per i valori che mi hanno trasmesso. Sono e restano gli artefici principali di questa stagione e rimangono gli attori protagonisti sui quali far crescere qualsiasi ambizione. E’ stata e resterà una stagione meravigliosa”.
“Che indicazioni può darci sul futuro?”
“Saprete qualcosa molto presto dalla società. Prima bisogna chiudere il campionato, prendersi un paio di settimane per metabolizzare l’emotività”.
“Ha già parlato con De Cesare?”
“Dal 15 gennaio abbiamo un rapporto costante. Ora c’è bisogno di chiudere prima una pagina, per poi ripartire. La società è in ottime mani. La stagione appena conclusa ha arricchito il bagaglio di esperienza che saprà portare alle migliori scelte future, superando l’emotività. E’ importante che quando si fa una scelta, ci debba essere la condivisone, perché questa rafforza la scelta stessa”.

irpiniaoggi




non lo perdiamo un altra volta,questo grande coach!!

_________________
Immagine Immagine


08/05/2013 - 18:55
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Classifica e risultati Serie A1
Cita:
Serie A, domani i calendari. Attesa in casa Scandone
GIOVEDÌ 08 AGOSTO 2013 15:30

AVELLINO BASKET - La Lega Basket comunica che domani, venerdì 9 agosto, alle 12:00 sarà diramato il calendario della Serie A BEKO 2013-14. C'è grande attesa in casa Avellino per conoscere il primo avversario della nuova stagione in massima serie. I tifosi auspicano di poter giocare la prima gara in casa, così da essere subito al fianco della squadra. La Scandone quest'anno mira a sedersi al tavolo delle cosiddette grandi. Delle big del torneo. Gli irpini stanno allestendo un roster di primo livello: le riconfrme di Ivanov, Biligha, Dean, Lakovic, Richardson e Dragovic, l'arrivo o meglio il ritorno di Cavaliero sono la dimostrazione di tutto questo. La Scandone vuole essere grande, ecco perchè si è puntato sul ritorno di un tecnico preparato come Frank Vitucci.


irpinia oggi

_________________
Immagine


08/08/2013 - 15:06
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 334 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 30, 31, 32, 33, 34  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)