Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 10/12/2019 - 22:17


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Scavolini Pesaro-Air Avellino 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Altra sconfitta in trasferta...che peccato!!!


31/01/2010 - 19:55
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
in trasferta stiamo soffrendo sempre modestì,al contrario del calcio.

_________________
Immagine


31/01/2010 - 20:17
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:
Battuta d'arresto per l'Air Scandone che esce sconfitto per 94 a 86 dall'Adriatic Arena. I tanti canestri da tre condannano l'Air Scandone che comunque ha tenuto testa allla Scavolini Pesaro fino alla fine. La Scavolini era andata anche sul + 11, ma l’Air non si è scomposta e con Brown su tutti ha tentato la rimonta. Gara equilibrata, con Pesaro che prova a staccarsi e gli irpini che le corrono dietro, riacciuffandola puntualmente. Hicks e Akiol creano i maggiori problemi, le difese fanno acqua e gli arbitri se la prendono con Troutman (comunque meglio di Williams) fischiandogli 4 falli in meno di 5’ di ultimo quarto, togliendolo definitivamente dal match.
Pesaro: Hicks 23, Green 17, Cvetkovic 16
Avellino: Brown 19, Akiol 15, Szewczyk 14


avellino fans

_________________
Immagine


31/01/2010 - 21:58
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:

Continua il mal di trasferta. La Scavo vince 94-86


Niente da fare continua il mal di trasferta per l’Air Avellino che nemmeno stavolta riesce a sfatare il tabù. La Scavolini s’impone con il punteggio di 94-86, ma gli irpini vanno vicino al colpaccio dopo aver giocato una buona gara. La differenza l’ha fatta il tiro da tre la squadra di Dalmonte ha tirato con il 78% e questo fa riflettere sull’andamento della gara. Pancotto non può rimproverare nulla ai suoi che si sono battuti da grande squadra. La Scavolini era andata anche sul + 11 ma l’Air non si è scomposta e con Brown su tutti ha tentato la rimonta che si è concretizzata al 38’ sul 84-84, ma l’ex indimenticato Green da un dispiacere ai suoi vecchi tifosi mettendo a segno 5 punti consecutivi che hanno chiuso la gara.
LA CRONACA
L’Air si presenta in terra marchigiana con la voglia di ritornare alla vittoria in trasferta che manca dal lontano 8 novembre in quella occasione gli irpini si imposero con il punteggio di 79-91 su Varese . Coach Pancotto dovrà a fare a meno di Doum Lauwers che in settimana non si è allenato per un versamento di liquido al gomito destro. La Scavolini dei tanti ex cerca il riscatto dopo la sconfitta nell’ultima giornata e vuole fare un girone di ritorno diverso da quello dell’andata. Il coach irpino fa affidamento sul suo solito quintetto base con Brown a dettare i tempi, Akyol e Nelson esterni e Troutman ed Szewczyk. Anche Dalmonte fa lo stesso e mette campo il suo miglior starting five con Green, Hicks, Cvektovic, Sakota e Williams grande assente all’andata che sicuramente vorrà far bene davanti al suo vecchio pubblico accorso in massa all’Adriatic Arena. Nei primi minuti la partita è molto equilibrata con la squadra irpina che parte subito forte con Akyol e Nelson mentre dall’altro lato il solo Green griffa i primi punti per la sua squadra al 2’ (6-3). Gli ex Green e Williams mettono in difficoltà la difesa irpina con la loro arma migliore il pick and roll anche se hanno difficoltà a marcare su Chevon Troutman che sembra indiavolato al 5’ comunque il punteggio è in equilibrio (9-9). L’equilibrio regna sulla gara anche perché ci sono molti errori delle due squadre specialmente dell’Air che due volte in contropiede con Brown e Nelson non concretizzano ma il play americano si fa perdonare subendo un fallo anti sportivo e chiudendo il primo quarto avanti (20-23). Pancotto lancia nella contesa Cortese per far prendere fiato a Brown, dopo due punti di Akyol sale in cattedra Eric Williams che prende per mano la sua squadra che fa a sportellate sotto canestro, intanto l’ex Daniele Cinciarini commette il suo secondo antisportivo in pochi minuti e viene espulso al 14’(28-26). I giocatori sono troppo precipitosi in attacco e sbagliano canestri facili Green e Hicks cercano di spaccare la partita a suon di triple, ma Szewzcyk nonostante i tre falli a suo carico mantiene Avellino a galla al 17’ (39-33). Hicks tenta l’allungo facendosi valere sotto canestro. Nelson però trascina i suoi ed insieme a Brown e Dylewicz confeziona un parziale di 10-2 che chiude il quarto con la Scavolini avanti di un solo punto (46-45). Al ritorno dall’ intervallo lungo i due allenatori si affidano agli stessi quintetti. Come spesso capita i biancoverdi rientrano molli e la Scavone approfitta con un parziale di 5-0 targato Cvektovic e Hicks con un arrabbiatissimo Pancotto che chiama time-out al 22’ (51-45). Il mini intervallo fa bene agli irpini che con Brown e Akyol ricuciono lo strappo al 25’ (56-55). Hicks è un enigma per i biancoverdi che nonostante ciò difende bene ma la Scavolini è precisissima da tre con Green al 28’ (69-61). Le triple di Flamini e Joksimovic fanno male all’Air che con il solo Akyol a tirare la carretta al 30’ (77-68). La Scandone vuole ritornare nella gara e si affida a Szewczyk che non la tradisce anche se i padroni di casa riescono sempre a bucarla da tre al 33’ (80-73). Con un po’ di fortuna e tanta difesa i biancoverdi si riportano sotto grazie a Dylewicz e Brown al 36’ (84-80). La difesa degli irpini cresce d’intensità e addirittura con Brown al 38’ impatta (84-84). Green mette una tripla siderurgica e di vitale importanza e con altri due punti nell’azione successiva porta a +6 i suoi al 39’ (90-84). I biancoverdi ci provano ma ormai è troppo tardi.

SCAVOLINI PESARO-AIR AVELLINO: 94-86 (20-23,46-45,77-68)

SCAVOLINI PESARO: Green 17, Sakota 9, Tomassini, Hicks 23, Flamini 10, Gjnaj, Amici, Cvektovic 16, Joksimovic 5, Shaw 2, Williams 10, Cinciarini 2. Allenatore Dalmonte.

AIR AVELLINO: Troutman 12, Dylewicz 11, Casoli, Lauwers, Brown 19, Cortese, Iannicelli, Napodano, Porta 5, Nelson 10, Szewczyk 14, Akyol 15. Allenatore Pancotto.


irpinia oggi

_________________
Immagine


31/01/2010 - 22:00
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:
OTTOPAGINE: Scandone, è mal di trasferta. Super Green punisce l'Air. La squadra di Pancotto illude ma cede alla fine. Nel finale decisive le bombe dell'ex playmaker. Nuova sconfitta lontano dal Paladelmauro per i biancoverdi. Le pagelle: Bene Szewczyk, Brown regge. Pancotto: "Troppe leggerezze, così non si vince. Ma il bilancio è positivo: squadra rifondata, eppure siamo ancora lì". La rabbia di Pancotto: "Incomprensibile il modo con cui abbiamo concesso i tiri a Green". Casoli: "Puniti dagli episodi. Possiamo giocarcela con tutti".

IL MATTINO: Air, altra trasferta con il veleno in coda. A Pesaro quinto ko di fila lontano dal Paladelmauro: gli Original Fans bloccati in autostrada dalla neve. I padroni di casa formidabili al tiro, tra gli irpini pesa il forfait di Lauwers. Le pagelle: Brillano Brown e Szewczyk, ma Porta è sotto tono. Pancotto: "Molli su Green, in difesa ingenuità imperdonabili".

CORRIERE DELL'IRPINIA: Continua il mal di trasferta per l'AIR, battuta anche a Pesaro. All'Adriatic Arena la Scavolini vince con il risultato di 94 a 86 e per poco non ribalta anche la differenza a canestri. L'allungo decisivo è opera di Green e Cvekovic che centrano 10 punti negli ultimissimi minuti. Non bastano le prove positive di Akyol e Green. Pancotto: "Ci è mancata lucidità nei minuti finali". Dalmonte: "Sono fiducioso per il girone di ritorno".



avellino fans

_________________
Immagine


01/02/2010 - 09:49
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:
L'Air condannata dagli ex
Niente da fare a Pesaro



Pesaro- Niente da fare. Anche dalla trasferta pesarese, Avellino torna a casa a mani vuote. Lontano da casa matura un’altra sconfitta, in un pomeriggio gelido che sembrava potesse esaltare i ragazzi di coach Pancotto, più abituati alle temperature rigide. E invece per la compagine irpina è stata una domenica da dimenticare, condannata dal grande ex Green.
Quest’ultimo ha realizzato la tripla che, di fatto, ha deciso la contesa. Con diciassette punti, il folletto americano è stato devastante, proprio come lo era davanti ai tifosi avellinesi. Più di ogni altro fattore, ha inciso l’altissima percentuale al tiro da tre da parte dei padroni di casa (14-18), che ha risolto una partita sostanzialmente equilibrata fino a quando lo stesso Green ha firmato il sorpasso decisivo. Cesare Pancotto, marchigiano di Porto San Giorgio, ha schierato il solito quintetto: Brown, Nelson, Akyol, Szewczyk e Troutman.
Quanto a Pesaro, era la giornata dai tanti ex, da Green a coach Dalmonte per poi finire al pivot Williams, altro protagonista della stagione che regalò all’Irpinia la Coppa Italia. Soltanto panchina per Cinciarini, altro ex dell’Air.
Insieme a Green e Williams, Dalmonte parte con Cvektovic, Sakota ed Hicks. La partita, a conti fatti, avrebbe meritato ben altra cornice, ma le avverse condizioni meteo e soprattutto la neve hanno frenato la tifoseria.
Avellino, dopo un ottimo avvio, va sotto ma riesce a chiudere il primo quarto in vantaggio: 23-20 il primo parziale, quarantatrè punti grandi firme che scaldano i pochi presenti. Rompe il ghiaccio Nelson, Green risponde per le rime, Avellino allunga con Akyol, Szewczyk e Troutman ma è ancora Green che spinge i suoi, avanti con Hicks al quale rispondono Brown e Szewczyk, poi Nelson e ancora Brown più Dylewicz.
Nel secondo quarto, Pesaro inizia con il piede giusto, e comincia a fare male tirando da tre con Green prima ed Hicks poi, tanto che Pancotto è costretto ad invocare il time-out. Si va all’intervallo lungo sul 46-45, grazie a Nelson e Dylewicz che impediscono a Pesaro di prendere il largo e tengono l’Air in partita. Anche nella terza frazione sono le triple a fare la differenza: Green, Flamini e Joksimovic fanno impazzire Avellino, e si arriva ad un +11 che lascia ben poche speranze di rimonta ai ragazzi di coach Pancotto. Tuttavia, fra il terzo ed il quarto parziale Troutman ed una tripla di Szewcczyk consentono ai compagni di non gettare la spugna, nonostante Flamini segni altri punti pesanti che rischiano di tagliare le gambe all’Air (67-59 e 75-64). Troutman esce per cinque falli a 4’ dalla fine, una mazzata. Eppure, Avellin
o non si perde d’animo, e con un sussulto d’orgoglio firmato da Dylewitz, Szewczyk, nel giro di due minuti con sei punti consecutivi raggiungeva l’84-84. E’ in quel momento che è venuta fuori la grande classe dell’ex Green, che con due triple consecutive chiudeva definitivamente i giochi con la gara che scorreva inevitabilmente fino al 94-86 finale.



ottopagine

_________________
Immagine


01/02/2010 - 09:55
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:
Air, Casoli: c'è mancata lucidità
"Gara decisa dagli episodi"


Pesaro- “E' stata una gara decisa dagli episodi”. Ha ragione il capitano degli avellinesi della palla a spicchi quando afferma che il finale era aperto a ogni evenienza. E' mancata lucidità nel momento topico, è mancato un pizzico di fortuna. Vero che qualche tripla concessa poteva essere meglio arginata, altrettanto vero che Pesaro 14 centri su 18 tentativi da dietro la linea dei 6,25 li rifarà nel 2025.
“E' stata una sfida equilibrata - commenta Roberto Casoli riferendosi alla partita terminata da poco - La Scavolini Spar ha “strappato” nel terzo quarto ma noi eravamo riusciti a ricucire lo svantaggio. Siamo stati in partita fino all'ultimo, avendo diverse opportunità per portarla a casa. Peccato averle sprecate e aver perso. Hanno deciso gli episodi, in un match andato via senza una linea sequenziale ben definita ma a strappi. Il tre punti di Green? Sappiamo che è bravo nel pick and roll a uscire verso sinistra. Non è però l'unico episodio che ci ha fatto perdere. Nell'ultimo minuto loro hanno fatto due canestri, noi sbagliato due tiri. Dovevamo essere più aggressivi quando la palla scottava”.
Ma capitan Casoli vede analogie tra la sconfitta di Pesaro e le ultime uscite fuori porta per così dire sfortunate? “Beh, anche a Biella ce la siamo giocata fino alla fine. E' mancato solo qualcosina per vincere lontano da Avellino. Dove possiamo arrivare? Chi lo sa. Dipenderà da una serie di cose. E' anche una questione di particolari. Dopo il girone d'andata abbiamo visto che, Siena a parte, possiamo giocarcela con tutte le altre. Abbiamo vinto o perso sia di poco che di molto. Dopo 15 gare abbiamo centrato il sesto posto qualificandoci per la Final eight di coppa Italia che si svolgerà proprio ad Avellino tra due settimane. L'obiettivo salvezza rimane ovviamente primario, anche se penso che, salvo cose particolari, siamo vicini a raggiungerlo. Certamente confermarci anche al ritorno sarebbe super”.
Proprio sulla coppa Italia Casoli si esprime: “. Siamo lì, ce la giocheremo con le altre. Faremo del nostro meglio, sperando che l'entusiasmo dei nostri tifosi ci sia di stimolo”. Come a dire, vietato bloccarsi per la pressione dell'ambiente.
Reggio Emilia, Fortitudo Bologna, Rimini, ancora Bologna ma Virtus, Varese, Trieste, Roseto e ora Avellino. Dall'alto di una simile esperienza che fa rima con 17 stagione tra massima serie e quella che si chiamava A2, come sembra a Casoli il campionato di quest'anno? “Equilibrato. Non trovo aggettivi per definirlo diversamente. Al di là dell'ultracitata Siena che è veramente di un altro pianeta, e di Napoli la cui situazione purtroppo è quasi una barzelletta, tra alti e bassi tutti possono giocarsela con tutti. Veramente un torneo molto equilibrato. Abbiamo visto Pesaro che aveva iniziato malissimo con zero vinte e otto perse ma che ora si sta riprendendo. Noi invece a inizio stagione eravamo partiti fortissimo prima di incontrare qualche difficoltà. Nel bene o nel male, tutte sono squadre ben organizzate e strutturate. Può succedere veramente di tutto”.



ottopagine

_________________
Immagine


01/02/2010 - 09:56
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:
Pancotto: troppe leggerezze in difesa
"Il parziale di 10-2 sull'84 pari è stato fatale"



Pesaro- Per il coach è stata solo una questione di finale. “Incomprensibile la leggerezza con cui s'è concessa a Green la tripla quando si era sull'84 pari”. Nell'analizzare l'86-94 dell'Adriatic Arena, Cesare Pancotto si rammarica soprattutto per alcune situazioni difensive, anche se poi non perde di vista l'obiettivo stagionale che fa rima con salvezza, nonostante un inizio d'anno che aveva fatto sognare una città intera.
“Mi vengono in mente alcune situazioni - attacca l'allenatore Air nella sala stampa del palazzo pesarese - Perché sull'84 pari abbiamo concesso un parziale di 10-2 inaugurato dalla tripla di Green? In quel momento c'è mancata lucidità e senso della partita: era normale che in quelle condizioni il tiro l'avrebbe preso il play della Scavo Spar. Poi dovevamo difendere meglio nell'uno contro uno in certi momenti della partita. Pesaro ha avuto una percentuale da tre più che doppia rispetto al solito e noi dovevamo stare più attenti. Per il resto ho poco da ridire. Avevamo un piano partita che avevamo rispettato fino a quel finale. Volevamo allungare il match sui quattro quarti, rimanendo attaccati alla Scavolini Spar giocando con continuità. Ci siamo riusciti, ma solo fino all'84 pari”.
A chi gli fa notare le tante palle perse dai biancorossi di casa, lui risponde così: “Ci descrivete come una squadra di grande talento offensivo, ma se andiamo bene in attacco - e sono felice dei sei giocatori in doppia cifra come mai avvenuto prima - è perché costruiamo in difesa, recuperando palloni e prendendo rimbalzi difensivi. Quando siamo aggressivi riusciamo a trovare sui 28 metri le giuste soluzioni e parzialmente lo abbiamo fatto anche a Pesaro. Al di là del finale di cui parlavo prima. C'è rammarico per le nostre difese sugli uno contro uno subiti e sui tiri da tre presi. Siamo una squadra che sta facendo bene, ma che deve completare la sua crescita”.
Da qui l'invito a non perder di vista il target iniziale. “La Scavolini Spar ha un buonissimo roster che può fare un grande girone di ritorno. Sono contento che, pur avendo perso, abbiamo mantenuto la differenza canestri nel doppio confronto. Nessuno deve dimenticare che l'obiettivo nostro era ed è quello della permanenza nella massima serie, dopo aver rifondato tutto ringiovanendo il roster e dimezzando il budget”. Il fatto di essere lì, a lottare con le prime inseguitrici dell'insuperabile Montepaschi, non può non far dire che l'obiettivo per ora sia stato centrato


ottopagine

_________________
Immagine


01/02/2010 - 09:58
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
Cita:

"L'ultimo parziale ci ha spezzato le gambe"


E’ rammaricato coach Pancotto non tanto per la sconfitta ma da come questa è maturata. “L’atteggiamento difensivo sul 84-84 è stato a dir poco disastroso, abbiamo concesso un parziale di 10-2 che nei minuti finali che ci ha spezzato le gambe. Ma la difesa in generale non mi è piaciuta anche perché loro sono stati capaci di punirci sistematicamente tirando con delle percentuali raddoppiate rispetto al solito. In attacco abbiamo dimostrato di esserci visto che 6 giocatori sono andati in doppia cifra e perciò sono deluso da come abbiamo attaccato nei minuti finali. Siamo una squadra giovane che deve continuare su questa strada pensando solo alla salvezza”


irpinia oggi

_________________
Immagine


01/02/2010 - 20:00
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: Scavolini Pesaro-Air Avellino
la chiave della nostra sconfitta è stata quella bomba di green sul'84 pari


01/02/2010 - 20:03
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)