Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 15/12/2019 - 21:39


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
 air avellino-pepsi caserta;il post-gara 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio air avellino-pepsi caserta;il post-gara
Cita:
Avellino fa suo il derby, battuta Caserta 79-68

In palio c’è una fetta importante di possibilità per accedere alle Final Eight. E’ derby, non la solita partita e i motivi per renderla speciale non mancano. Avellino vuole dimostrare di aver svoltato definitivamente, di aver messo da parte le vicende societarie e proverà a bissare il successo dello scorso turno contro Cremona. Caserta, dal canto suo, cercherà di sfatare il tabù Paladelmauro che l’ha vista sempre uscire perdente. Entrambe a quota 8 punti in classifica, sa proprio di spareggio questo derby. Palasport quasi pieno, circa 1200 i tifosi provenienti da Caserta sistemati in curva Nord (distinti compresi) mentre la Sud è gremita: accoglie, infatti, anche gli abbonati biancoverdi che solitamente trovano spazio nella Nord.

Questi i quintetti di partenza:

Air Avellino: Green, Thomas, Dean, Szewczyk, Troutman
Pepsi Caserta: Di Bella, Jones, Ere, Bowers, Martin

1° quarto: 22-17
Gara subito vibrante, veloce. Thomas, Szewczyk e Troutman da una parte, un libero di Martin e due “bombe” di Ere dall’altra per il 6-7. Troutman fallisce due liberi, poi la tripla di Szewczyk dall’angolo permette all’Air di passare nuovamente avanti (9-7). Ancora Thomas e Troutman portano gli irpini avanti di 6 (13-7). Caserta riduce, Dean la tiene a distanza (15-12 al 7’). Un’ispirato Green, autore di recuperi e assist, firma il 17-12 prima del time out chiamato da Sacripanti. Bowers segna da dentro, Troutman è libero di colpire da tre punti e non fallisce (20-14). Troutman, dopo tre errori, trova il libero vincente, Jones da dentro firma il 21-17 e dopo un tiro franco segnato da Green, la Juve fallisce due possessi di fila.

2° quarto: 39-30
Una serie di errori ambo le parti caratterizza l’avvio di secondo periodo con Caserta che registra un parziale di 4-7. Avellino fallisce da lontano con Szewczyk, Lauwers, non è lucida sotto le plance anche per via di una Pepsi solida difensivamente che concede sempre meno spazio. Dean segna due liberi, poi Vitucci richiama in panchina uno spento Johnson reinserendo Troutman che si fa subito notare firmando il 32-26, nuovo + 6 per l’Air e i liberi del +8 al 17’30”. Koszarek accorcia ma l’Air sfrutta un secondo possesso con Dean per realizzare da tre (37-28 al 18’). Bowers in contropiede fa 30, mentre l’Air si intestardisce dalla lunga distanza imperniando dunque nuovamente il gioco sull’asse play-pivot: Szewczyk a segno dentro l’area per il 39-30. Nel possesso conclusivo Troutman strappa un fallo a un secondo dalla fine ma fallisce entrambi i tiri.

3° quarto: 53-57
Caserta rientra nel giro di 3’ con Di Bella e Williams. L’Air non trova più la via del canestro ma si sblocca giusto in tempo per evitare l’impatto ospite: Thomas segna il 44-43, Green allunga di altre due lunghezze. Di Bella trova il pareggio al 26’ (46-46). Avellino di nuovo avanti di 4, la gara si accende, gli arbitri fischiano un tecnico alla panchina di Caserta al 27’36” sul punteggio di 50-49. Dean segna dalla lunetta, ma la Pepsi trova il nuovo pari con Di Bella e Jones al 29’ (53-53). Nell’azione successiva Di Bella ruba palla a Spinelli e va fino in fondo realizzando il 15° punto personale della terza frazione chiudendo il set con gli ospiti avanti di 4.

4° quarto: 79-68
Troutman a fatica trova la via del canestro (55-59), Thomas riavvicina gli irpini con un canestro più libero e Avellino riduce in un amne a -3 (58-61). Lo stesso Thomas segna un libero e su possesso successivo Szewczyk è bravo a trovare canestro e fallo con libero aggiuntivo realizzato (63-61 al 35’). Spinelli, su rimbalzo di Jones, è lesto a rubare palla allo statunitense, a piazzarsi nell’angolino segnando la tripla del 66-63. Di Bella, ancora lui, pareggia da lontano e Spinelli replica andando fino in fondo (68-66). Ancora il folletto partenopeo ispira Thomas per il canestro del 70-66 al 38’. Spinelli si veste da marziano, realizza il +6. Il finale è tutto di Avellino che gestisce al meglio vantaggio e possessi conquistando con merito il derby

irpinia oggi

_________________
Immagine
Immagine


28/12/2010 - 23:29
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: air avellino-pepsi caserta;il post-gara
Cita:
Sacripanti: troppi gli undici punti di differenza

E’ visibilmente amareggiato a fine partita coach Pino Sacripanti: “Gli undici punti di differenza sono troppi e non rispecchiamo l’andamento della partita. Purtroppo un paio di episodio sfortunati ci sono costati caro. Loro sono stati bravi nell’accelerare e nel fare dei rimbalzi offensivi alla fine decisivi”, ha detto l’allenatore della Pepsi Caserta che ha aggiunto: “Avellino è stata brava a sfruttare delle situazioni favorevoli. Penso che i liberi alla fine abbiano fatto la differenza. I ragazzi nel terzo quarto hanno giocato un basket di ottimo livello. Dopo la tripla di Spinelli abbiamo subito impattato, ma dovevamo probabilmente temporeggiare e sfruttare meglio le nostre caratteristiche. Avellino brava e fortunata. Le Final Eight? Personalmente penso alla prossima partita. Dobbiamo fare punti per la nostra classifica”.

irpinia oggi

_________________
Immagine
Immagine


28/12/2010 - 23:31
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: air avellino-pepsi caserta;il post-gara
Cita:
Vitucci: vittoria di squadra, è merito di tutti

Frank Vitucci, invece, analizza così una vittoria meritata: "Sono molto soddisfatto perché abbiamo difeso davvero su ottimi livelli. Solo nel terzo quarto abbiamo abbassato la nostra intensità, con 8 palle Caserta è andata avanti prendendo vantaggio e fiducia nei propri mezzi. Poi, c'è stata la ripresa nell'ultimo periodo dove abbiamo ripreso la nostra marcia di inizio partita", afferma l'allenatore dell'Air che prosegue: "E' stata una serata dove il tiro da tre non ha funzionato bene, soprattutto i nostri tiratori hanno viaggiato sotto media. E' stata, però, nel complesso una vittoria di squadra dove ognuno ha fatto la sua parte. Le motivazioni sono importanti perché fuori campo la situazione non è facile. Spinelli è stato bravo e non a caso ci sono in squadra due play di un certo valore".

irpinia oggi

_________________
Immagine
Immagine


28/12/2010 - 23:34
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Re: air avellino-pepsi caserta;il post-gara
Cita:
Spinelli: avevano una gran voglia di vincere

"Avevamo una gran voglia di vincere". Esordisce così a fine partita Valerio Spinelli che commenta così un successo meritato per l'Air Avellino: "E' stato questo il nostro segreto. Fino alla fine non abbiamo mollato, riuscendo a fare quello che ci ha detto l'allenatore. Il mio abbraccio con Vitucci a fine partita è la dimostrazione che spesso ci confrontiamo, ma il problema non è che gioco poco. A 20 anni avrei voluto giocare di più, a 31 è meglio far riposare le ginocchia. So bene di avere avanti uno come Marques Green che fa il suo lavoro a prescindere. Adesso, dobbiamo continuare così".

irpinia oggi

_________________
Immagine
Immagine


28/12/2010 - 23:38
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: air avellino-pepsi caserta;il post-gara
Cita:
Air al limite della perfezione nei primi due quarti, capace di essere aggressiva e costante senza una sbavatura. Ha annullato Ere, Bowers e, per quello che ha potuto Di Bella, ed è andata al riposo con un vantaggio di nove punti. Terzo parziale nettamente di marca casertana, capace di infilare un parziale di 27 a 14, ribaltando il risultato, Poi, nell’ultimo quarto, sono venuti fuori i valori delle due squadre. A prevalere sono stati i tanti errori al tiro. Alla fine l’ha spuntata la squadra con più rabbia, con più mordente, quella che aveva più fame di vittoria. L’abbraccio a fine gara dei cestisti con lo staff tecnico e l’applauso di un Paladelmauro, che così bello e pieno non lo si vedeva da tempo, sono stati i momenti più entusiasmanti della serata. Un regalo dovuto al presidente Ercolino, costretto a casa dalla febbre. La squadra torna nelle zone alte della classifica e guarda al futuro ed alle Final Eigth con più ottimismo.

La partita è cominciata in una cornice di pubblico impressionante. Almeno quattromila gli spettatori presenti sugli spalti. Curva nord affidata ai casertani, il resto tutto colorato di biancoverde.

PRIMO QUARTO - Pronti via, la partita sale subito di intensità. Le squadre si affrontano a viso aperto e si affidano entrambe ad una marcatura ad uomo asfissiante. Avellino nel giro di un minuto e mezzo di macchia di tre falli di squadra. Sono due volte Thomas e Green a finire a referto, segno evidente della forte intensità che sta mettendo in campo. A sbloccare il risultato di pensano Thomas, Troutman e Szewczyk. Caserta si affida invece alle triple di Ere che nel giro di un minuto ne piazza due. Non si perde un attimo. Le squadre caricate anche dai propri beniamini, ci tengono a portare a casa l'intera posta in palio. Avellino, pur soffrendo i lunghi bianconeri sembra avere una marcia in più. A metà tempo è Szewczyk a sbloccarsi da tre (9 a 7). Thomas dai liberi tenta il primo mini allungo (11 a 7). Szewczyk in difesa è una roccia e favorisce il contropiede messo a segno da Troutman (13 a 7). Il vantaggio viene subito colmato da una tripla di Di Bella e due punti di Bowers (13 a 12). Da tre si sblocca anche Dean ed il Del Mauro è una bolgia. A due minuti dal termine il time out è d'obbligo. La partita è bella e gradevole. Caserta rincorre ed Avellino tenta la fuga. Si sblocca da tre anche il giovane Infanti. Il tempo di qualche buon'azione per parte ed il quarto si chiude con il risultato di 22 a 17 per i verdi.

SECONDO QUARTO - Vitucci fa rifiatare gremì e getta nella mischia Spinelli. La mossa sembra giusta. Avellino confeziona 4 punti facili e funziona alla grande anche in difesa con due stoppate di Dean ed una palla recuperata dal play puteolano. Caserta però non ci sta a far prendere il largo ad Avellino e si riporta sotto con un parziale di cinque a zero firmato Jones, Ere (26 a 24). Il trauma Air dura più del dovuto, non tanto, però, da farsi scavalcare dai cugini. E' Johnson a chiamare la carica con due punti dalla linea dei liberi ed una palla arpionata sotto il suo canestro. Quanto basta per cedere il testimone nuovamente a Trouman (28 a 24). Thomas si inventa il canestro del nuovo più sei e l'Air torna a distanza di sicurezza. Caserta sembra aver smarrito un po' le energie e troutman ne approfitta siglando il più otto, massimo vantaggio per i lupi. Otto punti che diventano nove dopo il canestro di Bowers e la tripla di Dean (37 a 28). Caserta non c'è e lo dimostrano le tre palle perse con passaggi a vuoto ed il time out chiamato da coca Sacripanti. L'ultimo possesso biancoverde non dà i suoi frutti. Il quarto si chiude 39 a 30.

TERZO QUARTO - E' un'altra Caserta quella che torna in campo per il terzo parziale. Più determinata, più fortunata ma sempre imprecisa. Ruba due palle in difesa ed altrettante in attacco sulla stessa azione e firma un parziale di dieci a tre, con Di Bella sugli scudi, che la riporta in partita (42 a 40). Partita riaperta. E' il momento più brutto per Avellino dall'inizio della partita. Vitucci se ne accorge e chiama il tempo. Avellino stringe i denti e si riporta avanti di tre con Thomas, ma Caserta c'è e risponde con Ere. E' il momento più equilibrato del match (46 a 43). Di Bella da tre firma il pari a 4:09 dal termine. Avellino è brava a reagire e costringere Caserta a tre falli con i suoi uomini più importanti. Punto dopo punto l'Air è di nuovo avanti di due possessi (50 a 46). Bowers regala il meno uno ai bianconeri ma a farla grossa stavolta è la panchina casertana. Coach Sacripanti perde le staffe su un passi non fischiato a Spinelli e si becca il tecnico. Dean dai liberi fa bottino pieno (52 a 49). La partita non ha pause. Basta una disattenzione e l'avversario ne approfitta. E' proprio così che i bianconeri passano addirittura in vantaggio con i soliti Di Bella e Bowers. (53 a 57). Dean spreca l'ultimo possesso ed il quarto si chiude così.

ULTIMO QUARTO - L'Air bella dei primi due quarti sembra essere rimasta negli spogliatoi. Vanifica due attacchi, spende tre falli di squadra e dà a Caserta l'opportunità di prendere il largo. Koszarek è il primo a segnare. Troutman lo segue con non poche difficoltà (55 a 59). E' il quarto degli errori e della frenesia. Caserta ha troppa fretta di dilagare. Avellino di ricucire lo strappo. Impera il nervosismo. Lauwers dopo quattro falli commessi e zero punti realizzati si accomoda in panca ed è la mossa più azzeccata da Vitucci. L'Air con Thomas torna a meno uno (58 a 59) e dopo due giri di lancette in vantaggio con un mai domo Szewczyk (63 - 61). Di Bella pareggia ma è Spinelli a far tremare il palazzo con una tripla da brivido (66 a 63). Di Bella non è da meno lo gela immediatamente. Ma è Spinelli l'eroe della serata che segna in penetrazione il nuovo vantaggio e poi serve a Thomas la palla del più quattro a 2 minuti dal termine. Caserta non c'è più ed il play di Pozzuoli le da il colpo di grazia con altri due liberi (72 a 66). Jones da tre sbaglia ancora e l'errore decreta la fine della partita. Il derby di natale va meritatamente ad Avellino che esce brillantemente dalla crisi e si ricandida come protagonista alle Final Eight di febbraio. La partita termina con il risultato di 79 a 68.

La Scandone sale all’ottavo posto, ultimo disponibile per accedere alla competizione iridata di febbraio. Si gode qualche ora di meritato riposo prima di riprendere la preparazione in vista del nuovo crocevia importante di domenica due gennaio quando i lupi faranno visita a Sassari. Le Final Eight passano necessariamente per la Sardegna.




corriere dell'irpinia

_________________
Immagine


29/12/2010 - 10:45
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)