Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 12/11/2019 - 07:49


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 53 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
 avellino,la dogana rinascera'? 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:

Avellino, successo per la manifestazione pro Dogana



Si è tenuta ieri, in via Verdi ad Avellino, la manifestazione a favore della Dogana è non è mancata la grande partecipazione dei cittadini che hanno voluto far capire quanto ci tengono ad uno dei simboli più importanti della storia della nostra provincia. Si è partiti alle sette di mattina per montare pannelli mobili tra gli alberi, per reggere i quadri dei tanti artisti che hanno partecipato alla manifestazione. Appena finito il lavoro, nella tarda mattinata, i cittadini sono subito accorsi vicino al pannello fotografico per ammirare le immagini che ritraevano il Palazzo della Dogana. Il pomeriggio è cominciato con la lettura dell'attore Paolo Capozzo o dei diretti interessati, delle più significative dichiarazioni d'amore, intervallate dalle esibizioni della corale di Monteforte, del coro degli scout, del trio Euterpe, di Tommy Lee, mago del rock, della musica etnica dei Lumanera e di Eugenio Corsi. "E' stata una bella festa - ha spiegato il sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso, che a metà serata a portato i suoi saluti alla manifestazione - civile e popolare per la Dogana che non è solo uno dei monumenti più belli e importanti di Avellino, ma dell'intera provincia. Abbiamo già proceduto alla messa in sicurezza e alla pulizia dell'opera all'interno e ora dobbiamo passare alla fase dell'esproprio. Ci vorranno almeno sei mesi, anche se i ritardi possono anche non dipendere da noi, ma dalla burocrazia".


irpinia oggi

_________________
Immagine


31/05/2010 - 09:36
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Immagine

_________________
Immagine


14/06/2010 - 09:33
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:

Avellino, il comitato "Salviamo la Dogana" si riunisce



Venerdi 18 giugno alle ore 19, il comitato "Salviamo la Dogana" si ritrova presso la libreria "L'angolo delle storie" a Fosso santa Lucia, per definire meglio le due iniziative intorno a cui stanno lavorando: la giornata di festa nello spazio della Dogana ad agosto, il convegno sulla salvaguardia e la funzione del monumento a settembre. "Confidiamo nello spirito di resistenza dei cittadini" afferma il direttivo.





irpinia oggi

_________________
Immagine


16/06/2010 - 09:46
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:

Cipriano: nella Dogana il teatro "ridotto" del Gesualdo



AVELLINO - “Realizzare nella Dogana di Avellino il teatro ridotto del Carlo Gesualdo, una sala da 200 posti gestita direttamente dal Comunale per ampliare l’offerta artistica in città”. A lanciare la proposta di riutilizzo della Dogana è stato il presidente della Commissione Cultura del Comune di Avellino, Luca Cipriano, intervenuto nel corso del Forum di Irpinia Tv sul futuro del teatro.
“La Dogana è uno dei simboli della città - spiega Cipriano - e da tempo sono impegnato per sostenere la rinascita di questo monumento. Credo che l’edificio possa vivere in coppia e piena sinergia con il Gesualdo, candidandosi a diventarne il teatro ridotto, ovvero una sala dalle dimensioni contenute, in grado di ospitare quei progetti artistici che non trovano spazio nel comunale proprio a causa delle imponenti dimensioni della struttura di piazza Castello.
Penso a spettacoli di sperimentazione, di avanguardia, ma anche alla necessità di offrire alle tante e valide compagnie locali un palcoscenico professionale per allestire e mettere in scena i propri lavori. C’è, inoltre, una naturale vocazione musicale del Gesualdo che, a mio avviso, può ben essere estesa al palazzo della Dogana, candidandolo ad essere il palazzo della musica.
Sono convinto che la rinascita della Dogana si intrecci a doppio filo con il futuro del teatro Gesualdo, al punto da poter essere due facce della stessa medaglia. Proprio in questi giorni il consiglio comunale e la giunta hanno espresso una prima traccia progettuale per la seconda vita del Gesualdo, indicando il percorso per potenziare l’offerta artistica e manageriale del nostro teatro. Il Gesualdo necessita di una fase di nuovo protagonismo, che si alimenta anche ampliando le strutture e, quindi le funzioni, a disposizione della città.
Penso non solo alla necessità, ormai pressante, di avere dunque una sala ridotta da 200 posti che produca un suo cartellone da affiancare a quello principale, ma anche alla possibilità di attivare nel Centro Congressi un progetto di formazione sui mestieri dello spettacolo, alla necessità di avere un teatro all’aperto per produzioni estive nel Parco del Teatro, di potenziare le funzioni del belvedere, magari collegandole a progetti imprenditoriali privati di qualità.
Il palazzo della Dogana potrebbe, quindi, essere restaurato seguendo questo input e la gestione della sala potrebbe essere affidata alla stessa Istituzione Teatro Carlo Gesualdo che ha dimostrato, negli anni, di essere una valida formula giuridica di management culturale.
Fare sistema è l’approccio migliore – conclude Cipriano – per lavorare su progetti seri e di qualità, in grado di garantire risultati tangibili. Il teatro e la dogana sono senza dubbio un tandem vincente”.



irpinia oggi

_________________
Immagine


24/07/2010 - 11:33
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Due stupendi video suulla dogana realizzati da Mario Spagnuolo


Click here to learn how to add YouTube Videos to your phpBB forum


Click here to learn how to add YouTube Videos to your phpBB forum

_________________
Immagine


11/09/2010 - 11:29
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
intanto domani si terra' la maratona per la dogana dalle 10 di mattina.

_________________
Immagine


11/09/2010 - 11:34
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:
Dogana, si presenta oggi il progetto di recupero

AVELLINO - Questo pomeriggio, alle ore 16, nella sala stampa di Palazzo di Città, il Sindaco Galasso, l’assessore alla Cultura, Romei, ed i componenti della Commissione Cultura, presieduta da Luca Cipriano, terranno una conferenza stampa per illustrare il progetto di recupero e riutilizzo dell’edificio della Dogana, che è stato elaborato dall’ 8^ Commissione consiliare e che sarà presentato al Consiglio Comunale.


irpinia oggi

_________________
Immagine


04/10/2010 - 11:24
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:
Dogana: ecco il progetto della Commissione Cultura

L’VIII Commissione Consiliare Cultura, Pubblica Istruzione, Politiche giovanili, Sport, Servizi Sociali, Turismo, rilevato che:
Il consiglio comunale, con delibera n. 99 del 21.09.09 ha impegnato “il Sindaco e l’intera Amministrazione Comunale ad assumere tutte le iniziative utili per l’acquisizione, il restauro, la rinfunzionalizzazione dello storico edificio della Dogana” ed in particolare “ad impegnare la Commissione Cultura in forma aperta ad individuare le funzioni di interesse culturale, artistico, pubblico da allocare all’interno della Dogana e le modalità di recupero architettonico”;
In ottemperanza alla citata delibera di consiglio comunale, l’VIII Commissione ha promosso ed effettuato n.10 audizioni con l’obiettivo di condividere idee e proposte di utilizzo dello storico edificio con associazioni, ordini professionali, comitati civici e operatori culturali, facendo emergere esigenze condivise dalla collettività e dai protagonisti del mondo culturale cittadino;
Che nello specifico sono stati ascoltati e recepiti suggerimenti da dirigenti e rappresentanti di:
1. Ordine degli Architetti della Provincia di Avellino – arch. Fulvio Fraternali
2. Comitato civico Salviamo la Dogana – prof. Armando Montefusco
3. Accademia dei Dogliosi – dott. Pino Lucchese
4. Pro Loco Avellino – dott. Romeo D’Adamo
5. Associazione Musikarte – Mario Sibilia
6. Accademia Kandisky – Salvatore Gebbia
7. Archeoclub – ing. Gerardo Troncone
8. Koinè Artlab – Carlo Iandolo
9. Associazione Musicale Euterpe – Maria Teresa Della Valle
10. Ing. Francesca Sarno
Che già l’Amministrazione Di Nunno, con votazione unanime di delibera di Consiglio Comunale n.105 del 7 dicembre 1999, individuava per l’edificio esclusivamente destinazioni culturali e artistiche a valenza pubblica; Che gli indirizzi di governo 2009-2014 dell’Amministrazione Galasso prevedono il recupero e l’acquisizione della Dogana di Avellino come punto qualificante e strategico nel disegno degli interventi mirati alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico della città;
Che è intento di questa Amministrazione procedere all’esproprio dell’edificio come da delibera di Consiglio Comunale n.99 del 21.09.09;
Con votazione unanime e palese nella seduta del 1/10/2010, delibera la seguente proposta di rifunzionalizzazione e restauro dello storico edificio da sottoporre all’attenzione della Giunta e del Consiglio comunale, ed in particolare le linee guida di un’idea-progetto così strutturata:
Considerato l’alto valore artistico e simbolico del palazzo della Dogana nella storia e nella conformazione urbana della città di Avellino, si ritiene necessario individuare per l’edificio prevalentemente una destinazione culturale e artistica a valenza pubblica;
Il restaurato palazzo della Dogana dovrà inserirsi nella rete degli edifici a vocazione culturale della città di Avellino con una sua specifica destinazione d’uso e funzione, comunque integrata con gli altri poli culturali già attivi o di prossima attivazione, nell’obiettivo di ampliare l’offerta di servizi alla cittadinanza e sollecitare consumi culturali ancora inespressi;
Le Associazioni e gli Operatori culturali ascoltati dalla Commissione hanno tutti manifestato l’assenza nella città di Avellino di uno spazio professionale, a vocazione culturale, costruito a misura degli operatori locali, ovvero in grado di offrire un equilibrio conveniente nel rapporto qualità/costi;
L’esigenza di uno spazio artistico di facile e versatile utilizzo, di dimensioni ridotte e con costi di gestione contenuti, è stata più volte evidenziata anche dal cda dell’Istituzione Teatro Carlo Gesualdo, ad oggi la più rappresentativa “azienda culturale” attiva in città;
Alla luce delle considerazioni emerse ed in linea con il piano di sviluppo che l’Amministrazione e l’Assessorato alla Cultura stanno elaborando per l’intera rete di edifici di proprietà comunale, la Dogana potrà dunque essere destinata ad ospitare il Teatro ridotto del comunale “Carlo Gesualdo”, realizzando (nella fase di progettazione e restauro) una sala della capienza di 200/300 posti, versatile nell’utilizzazione, in grado di rispondere alle esigenze di compagnie professionali e amatoriali operanti sul territorio, ma anche da dedicare alle performance di Associazioni musicali e artistiche attive in città;
La restaurata Dogana andrebbe quindi a sommare le funzioni di Teatro Ridotto e Casa della Musica, sviluppando su questi due binari una programmazione di attività artistiche costruita prevalentemente con il contributo degli operatori locali;
La creazione di un Teatro ridotto garantirebbe alla città non solo un nuovo palcoscenico da dedicare prevalentemente alle espressioni artistiche del territorio, ma anche il fulcro di un piano di rilancio del cuore antico di Avellino che vedrebbe nel restaurato palazzo della Dogana un centro di aggregazione ed incontro qualificati;
L’impianto della sala, della dimensione massima di 300 posti, sarà flessibile, anche grazie all’utilizzo di strutture e arredi mobili, in modo da garantirne la massima versatilità e adattabilità ad ogni esigenza didattica o di esibizione al pubblico;
Vista la conformazione degli spazi sarà possibile ricavare nella fase di restauro ambienti tecnici a supporto della sala (camerini, deposito, attrezzeria) ma anche sale prova e sale di registrazione da mettere a disposizione delle diverse attività musicali;
La vocazione teatrale e musicale di questo nuovo palcoscenico sarà l’occasione per pianificare un rinnovato dialogo con le realtà artistiche attive sul territorio: accademie, scuole di teatro, associazioni musicali, band e orchestre avellinesi ed irpine saranno i protagonisti degli eventi in programma, accederanno all’utilizzo delle sale prova e del palco, usufruiranno di tutti i locali disponibili anche grazie a canoni di locazione a tariffa agevolata, in grado comunque di generare flussi economici (e non solo costi di gestione) per l’Amministrazione comunale;
La creazione del Teatro Ridotto del Carlo Gesualdo risolverebbe sul nascere anche il nodo collegato al management della sala, poiché l’edificio della Dogana sarebbe trasferito (per gli aspetti di natura gestionale e di ordinaria manutenzione) tra i beni di proprietà comunale assegnati in dotazione all’Istituzione Teatro Carlo Gesualdo (al pari del teatro principale di piazza Castello) così come previsto dall’articolo 1 del vigente regolamento per il funzionamento dell’Istituzione Teatro Carlo Gesualdo;
Quanto alle modalità di restauro e ricostruzione dell’edificio, la Commissione, ascoltato il parere dell’Ordine degli Architetti della provincia di Avellino, suggerisce di procedere attraverso la procedura del Concorso di Progettazione, strumento idoneo a garantire allo stesso tempo democrazia e trasparenza di accesso, buona qualità delle proposte in gara, immediata eseguibilità nella fase di affidamento ed esecuzione dell’incarico. Allo scopo, si segnala la disponibilità dell’Ordine degli Architetti in ambito locale e nazionale ad assistere l’Amministrazione in tutte le fasi istruttorie del bando.


irpinia oggi

_________________
Immagine


04/10/2010 - 17:47
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:
Recupero della Dogana al centro della conferenza dei servizi

AVELLINO - Ripristinare la funzionalità del monumento della Dogana, restituendola alla città in tutto il suo splendore dopo il necessario restauro. Questo il senso della Conferenza dei Servizi convocata dal settore Cultura del Comune di Avellino, che si è tenuta questa mattina a Palazzo di Città.
Alla presenza del dirigente del settore Patrimonio Fusco, del rappresentante della Soprintendenza Architettonica-Monumentale, della docente dell’Università di Napoli Coracchio esperta in archeologia, del presidente della sezione di Avellino dell’Archoclub Ing. Troncone, dell’Arch. Pasqualina Carbone e del dirigente del settore Cultura Ing. Massi, oltre a fare il punto sulle attività culturali attualmente in essere per il recupero della Dogana, si è preso atto della procedura, attivata dall’Amministrazione Comunale, per l’esproprio e quindi l’acquisizione del monumento della Dogana.
Un primo incontro tra le parti, quello che si è tenuto questa mattina, in preparazione di un seminario culturale che il Comune di Avellino intende promuovere sulla Dogana, sulle sue origini e sull’importanza del suo restauro che consentirebbe anche di ricollocare le statue che arricchivano la facciata del monumento.


irpinia oggi

_________________
Immagine


19/10/2010 - 08:28
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: avellino,la dogana rinascera'?
Cita:
"Dogana? La partita non è aperta, è chiusa, anzi è persa"

"Basta prendere in giro gli avellinesi, la partita della Dogana è chiusa e l’abbiamo persa". Il consigliere del Pdl Adelchi Silvestri, vice presidente della Commissione Cultura del Comune di Avellino risponde alle dichiarazioni del Sindaco Galasso e e del consigliere Gabrieli che ieri hanno incontrato il comitato Salviamo la Dogana. “Ormai - prosegue Silvestri - il prezzo del bene è legato all’accordo che la famiglia Sarchiola ha stipulato con la ditta di costruzioni Mannelli di Roma, ovvero 3 milioni di euro.
Qualora il Comune vorrà far valere il diritto di prelazione dovrà cimentarsi su questa cifra. Per l’esproprio non c’è ancora la dichiarazione di pubblica utilità del bene. Su questo i cittadini dovrebbero ragionare. E’ passato più di un anno da quando è stato deliberato di seguire l’iter dell’esproprio per la Dogana, ed oggi stiamo ancora discutendo di come fare per acquisire il bene. Questo ritardo enorme dell’amministrazione Galasso ha permesso alla famiglia Sarchiola di trovare un acquirente e quindi far pesare la propria richiesta economica. Trovo davvero fuori luogo le affermazioni di Leonida Gabrieli che insiste nel far presente quanto il bene è stato stimato.
Se la ditta Mannelli compra per tre milioni, la cifra di vendita non potrà essere inferiore. Grazie al lassismo ed alla mancanza di cura del sindaco oggi ci si trova in questa situazione. Ha ragione Franco Festa a dire che la riunione che si è tenuta ieri si sarebbe dovuta tenere un anno fa, ovvero all’indomani della deliberazione in merito all’iter di esproprio. Ed ha ragione ancora Festa ad essere preoccupato, ne ha ben donde, visto che dopo più di un anno il Comune si prende altri 15 giorni per “decidere la propria posizione”.
Possibile che il Sindaco ancora non sappia quale strada percorrere? Dice di voler fare ogni tentativo per evitare di cedere a questa speculazione, ma non escude di far sborsare al comune questi tre milioni di euro. Qualora dovesse accadere la Corte dei Conti dovrebbe vigilare su questa operazione. Trovo ipocrita l’atteggiamento di chi sostiene di voler contrastare un fenomeno di speculazione essendo egli stesso la causa di quel fenomeno. Chi se non l’amministrazione Galasso ha permesso di far lievitare il prezzo tergiversando per oltre un anno? A questo punto c’è da augurarsi che il comune perda anche questo altro mese e che il bene venga acquisito definitivamente dalla ditta Mannelli, tra latro specializzata in ristrutturazione di edifici storici.
Solo così, con l’amministrazione Galasso fuori dalla questione potremmo finalmente sperare in un futuro per la Dogana di Avellino”.


irpinia oggi

_________________
Immagine


27/10/2010 - 18:01
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 53 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)