Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 13/11/2019 - 00:03


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
 Prima comunione negata, si va in tribunale 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Prima comunione negata, si va in tribunale
Cita:



Niente prima comunione perché la bimba è affetta da una forma di disabilità e dunque non partecipa al catechismo, ma i genitori protestano e hanno dato mandato ad un legale. Rischia di diventare un vero e proprio caso, la vicenda di una bambina di 10 anni. Accade a Melito Irpino. La piccola è affetta da un deficit mentale e uditivo: frequenta la quinta elementare, ma non le lezioni di catechisimo. Sarebbe stato proprio questo il motivo alla base del rifiuto del parroco, don Rocco. Un atteggiamento che ha scatenato la reazione dei genitori: il prete non avrebbe concesso neanche il nulla osta affinché la funzione si potesse celebrare altrove. Secondo il legale della famiglia si tratta di un atto discriminatorio, di un vero e proprio abuso. Intanto la vicenda ha diviso il piccolo centro della Valle dell'Ufita. A quanto sembra, pero, il sacerdote avrebbe invitato la famigliola a frequentare qualche lezioni della catechesi.


irpinia oggi

_________________
Immagine


28/01/2010 - 08:41
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Prima comunione negata, si va in tribunale
Cita:
[b]Prima comunione negata, interviene l’avvocato
Il parroco don Rocco non ha ammesso una bimba di quinta elementare, con lieve deficit mentale, al sacramento


Melito Irpino- Prima Comunione negata, un caso che sta facendo discutere nella piccola comunità ufitana di Melito Irpino. Protagonista della vicenda una bimba di dieci anni con un ritardo mentale e il parroco di Melito, Don Rocco Mansueto, che, a quanto riferiscono, ritiene la bimba ancora poco matura per affrontare la prima eucarestia.
Da qui la decisione di non ammetterla al ciclo di prime comunioni che si terrà tra maggio e giugno. Così come il diniego di concederle il nulla osta per far celebrare la cerimonia in un’altra chiesa. Pare infatti che i padri Mercedari del Santuario della Madonna di Carpignano abbiano acconsentito a dare la prima comunione alla bimba ma non possono senza il consenso di Don Rocco. In tutto questo la madre della bambina non si rassegna e si è addirittura affidata ad un legale, l’avvocato Ermanno Salvatore.
«Se la bambina frequenta regolarmente la quinta elementare, pur con una insegnante di sostegno, non si capisce perché le si debba negare la possibilità di prendere la prima comunione insieme ad altri bambini».
E’ questa, in sintesi, la tesi sostenuta dall’avvocato e sembra ci siano tutte le intenzioni da parte dei genitori di andare fino in fondo alla vicenda, anche a costo di arrivare in tribunale. Intanto, il paese resta diviso sulla vicenda. Alcuni danno ragione a Don Rocco, sostenendo che la prima eucarestia va affrontata con consapevolezza e forse è il caso di attendere ancora un po’ che la bimba sia più matura.
Altri, invece, leggono la negazione del sacramento da parte del sacerdote quasi come una discriminazione che mette ancor più in evidenza la diversità della ragazzina. Infine, qualcuno sostiene che la vera ragione del diniego dipenda dal fatto che i genitori della bimba non sono sposati, in quanto il papà viene da un altro matrimonio, e quindi non ci sia alla base di questa famiglia un’unione consacrata da Dio. Ma c’è anche chi auspica l’intervento del vescovo Giovanni D’Alise, affinchè stabilisca cosa è più giusto in un caso così particolare e delicato come si presenta questo.
[/b]


ottopagine

_________________
Immagine


28/01/2010 - 14:05
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Prima comunione negata, si va in tribunale
Cita:

Prima comunione negata, don Rocco si difende


"E' una storia che si ripete, il solito polverone che copre i fatti veri e ne presenta altri del tutto inventati". Don Rocco Mansueto, il parroco di Melito Irpino non parla di buon grado della vicenda che lo vede di nuovo protagonista, a distanza di qualche anno, per aver negato la comunione ad una bambina di dieci anni affetta da un leggero deficit mentale e con problemi all'udito. Secondo i genitori, Renato e Silvana Di Flumeri, il sacerdote ha invece negato il sacramento alla loro bambina, che frequenta regolarmente la quinta elementare nella scuola del paese, proprio in quanto affetta da disabilità e, con questa convinzione, hanno dato mandato ad un avvocato per denunciare una decisione gravemente discriminatoria e aprticolarmente crudele. "Non è nelle condizioni di poter ricevere il sacramento", aveva detto ai genitori il parroco che da decenni guida la parrocchia del piccolo centro della Valle dell'Ufita ma la disabilità della bambina non sarebbe la ragione del rifiuto. "I sacramenti, a cominciare dall'eucarestia -spiega don Rocco Mansueto mentre divampano le polemiche- non vengono e non possono essere negati in ragione della condizione fisica e mentale dei fedeli ma impongono, a quanti intendono accostarsi e riceverli una sufficiente consapevolezza". Il sacerdote ha spiegato le ragioni della sua decisione anche al vescovo della diocesi di Ariano Irpino, monsignor Giovanni D'Alise, con il quale stamattina ha avuto un lungo colloquio telefonico ricevendo comprensione e solidarietà. "La mia intenzione è quella di aiutare la bambina e i genitori: da tempo li sollecito a frequentare la parrocchia, a partecipare ai corsi preparatori del catechismo ma non si sono mai fatti vedere,. Ho deciso così di mandare loro un segnale che faccia riconsiderare il loro comportamento: non c'è alcun tentativo discriminatorio, più semplicemnete anche questa famiglia, al pari delle altre della nostra comunità, deve sentirsi impegnata in un cammino che, liberamente scelto, impone la cristiana consaopevolezza e la dovuta considerazione dei sacramenti". I genitori della bambina non concordano però con il parroco, protagonista negli anni scorsi di una vicenda analoga nella quale la comunione venne rifiutata ad un altro bambino affetto da gravi disabilità, e il loro disappunto è aumentato quando don Rocco ha negato il nulla-osta per far celebrare la funzione in una chiesa di un paese vicino: per questo, si erano detti disponibili i frati Mercedari del santuario di Carpignano, a Grottaminarda, ma don Rocco è stato irremovibile: niente permesso fino a quando la famiglia, insieme alla bambina, non saranno pronti per ricevere il sacramento, dopo cioè aver frequentato il corso di catechismo. L'avvocato chiamato dalla famiglia Di Flumeri sta studiando le possibili azioni legali che sembrano però non spaventare il sacerdote finito nella polemica che sta divampando e dividendo la piccola comunità di Melito Irpino. "E' il solito polverone mediatico- dice don Rocco- al quale si sta prestando anche questo avvocato ingaggiato dalla famiglia: se correttamente mi avesse interpellato, gli avrei spiegato come stanno le cose. Facciano pure".





irpinia oggi

_________________
Immagine


28/01/2010 - 14:18
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Prima comunione negata, si va in tribunale
Cita:

Comunione negata, interviente vescovo D'Alise


"Solidarietà alla bimba e ai suoi genitori, ma è giusto che si faccia chiarezza perché non avendo fatta la catechesi il parrocco si è comportato giustamente". Sulla vicenda di Melito Irpino dove la prima comunione è stata negata ad una bimba disabile interviente il vescovo di Ariano Irpino, monsignor Giovanni D'Alise. "La Chiesa non chiude le porte di fronte alla disabilità - afferma ancora il prelato - alla bimba vanno offerte quelle possibilità, come accade a scuola, di arrivare a quel minimo di conoscenza affinchè la si aiuti. Don Rocco aveva già fatto alcuni incontri di catechismo che poi sono stati sospesi dalla famiglia. Quando c’è una persona diversamente abile o con un deficit è importante la presenza dei genitori. Il vero problema - dice sempre il vescovo di Ariano Irpino - è che si vuole togliere a questa bambina tutto quello che è possibile darle affinchè comprenda il sacramento che sta per celebrare". Monsignor D'Alise si è detto addolorato per il modo con cui il caso è stato montato.


irpinia oggi

_________________
Immagine


29/01/2010 - 08:24
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Prima comunione negata, si va in tribunale
Cita:

Melito, comunione negata a Pia: la madre chiede chiarimenti



La mamma della ragazzina disabile a cui don Rocco, parroco di Melito Irpino, ha negato il nulla osta per far celebrare la cerimonia di prima comunione in un'altra chiesa, ora ha inviato una lettera al Vescovo D'Alise. Nella lettera scrive: "I padri mercenari del santuario della Madonna di Carpignano avevano dato la loro disponibilità per la prima comunione di mia figlia Pia. Non riesco a capire perché tanti dinieghi, perché la mia bambina non possa fare la prima comunione insieme ai suoi amichetti. E' nostra intenzione andare fino in fondo, anche a costo di arrivare dal Papa. Mi auguro che non si tratti né di un atto discriminatorio nei confronti di una ragazzina disabile, né che possa dipendere dal fatto che noi genitori siamo divorziati. Crediamo in Dio e nella chiesa e non è giusto far pagare pegno a nostra figlia. Auspichiamo in un suo intervento per stabilire quale sia la cosa più giusta da fare. Diversamente, andrò oltre e la mia sarà una protesta eclatante: mi incatenerò davanti il palazzo vescovile".



irpinia oggi

_________________
Immagine


05/03/2010 - 11:23
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)