Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/11/2019 - 05:53


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
 Tagli agli ospedali 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:
Bisaccia. Florio rassicura: nessuna chiusura
Smentite le voci sullo smantellamento del Di Guglielmo e del reparto di chirurgia di Sant'Angelo dei Lombardi



Bisaccia- La missiva giunta negli uffici delle direzioni sanitarie altirpine non annuncia nessuna fase di smantellamento della struttura, per il Di Guglielmo, e del reparto di chirurgia per il Criscuoli. La smentita è giunta ufficialmente anche dal commissario Sergio Florio, nel corso di un’intervista televisiva ad un’emittente locale.
La notizia della possibile chiusura intanto, ha generato un clima di grande confusione non solo per l’utenza , ma anche per gli operatori.
Il reparto di chirurgia del nosocomio santangiolese vive attimi di autentico terrore, che a breve giunga comunicazione ufficiale di trasferimento. Il reparto è al completo, super affollato ormai da qualche settimana, come accade ogni anno nel periodo estivo. Nessun ordine di servizio è stato recapitato nel reparto, mentre gli operatori sono sopraffatti da uno stato di tensione.
“Ufficialmente non è giunta nessuna comunicazione sulle sorti del reparto, ma non abbiamo nessuna certezza” afferma la caposala del reparto Maria Antonietta Arbuscelli. “Siamo annichiliti senza risposte. Abbiamo appreso dai giornali la possibilità di chiusura del reparto a breve termine, anche se attendiamo direttive ufficiali del direttore sanitario. Il reparto è affollatissimo,e di certo non abbiamo attuato un piano per dimostrare l’operosità o l’efficienza del servizio. C’è confusione non solo per l’utenza, ma anche fra i dipendenti”.
Il clima amicale e ovattato che da sempre regna nel reparto viene sovrastato da amarezze e delusioni. Non solo la caposala, ma tutto il personale si interroga sulla reale efficacia del piano di rientro.
“Perché qualcosa che funziona a servizio della popolazione non deve essere salvaguardato? Ho scelto di lavorare in questo ospedale circa 30 anni fa, abbiamo traslocato le attrezzature dalla vecchia, alla nuova struttura, e ora si smantella. La gente non reagisce, e questo è ancora più grave. La sanità sarà un servizio a cui pochi potranno accedere. Non c’è interesse della popolazione nei confronti dell’ospedale, l’utenza non vuole impegnarsi a capire la situazione”.
Stessa preoccupazione palpabile anche all’interno della struttura bisaccese. Pasquale Gallicchio, consigliere comunale e dirigente del Partito Democratico afferma la necessità di attendere i piani attuativi prima di pronunciarsi. Due sono le strade percorse dall’amministrazione comunale bisaccese, quella tecnica con il commissario Sergio Florio, e quella politica e istituzionale, con il numero due della regione Giuseppe De Mita, e il presidente della V commissione sanità Michele Schiano.
“Non è stata programmata nessuna fase di smantellamento, è ufficiale. È ovvio che il clima di tensione non ci rassicura, e ogni comunicazione viene accolta con ansia e timore. Il sindaco Salvatore Frullone ha già richiesto un incontro con il vicepresidente della Regione Giuseppe De Mita. Stiamo attraversando una fase davvero delicata, ma abbiamo l’onere in questo momento, di attendere la proposta del commissario, da un lato, e se le promesse fatte dalle istituzioni saranno mantenute dall’altro. L’ipotesi di chiusura del Di Guglielmo è una questione che ci trasciniamo da anni, ma ora non serve scatenare l’inferno perché danneggia soprattutto l’utenza e i dipendenti”.
Le date stabilite dal commissario Florio attengono a incontri con istituzioni, sindacati, amministratori e direttori sanitari, per compiere un’analisi dettagliata delle strutture ospedaliere, in vista dei piani attuativi. “Può anche essere che Florio recepirà le nostre richieste, chi può dirlo. Prima di pronunciarmi aspetto di vedere il piano aziendale”.


ottopagine

_________________
Immagine


28/08/2010 - 11:15
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:

Via gli ospedali, in Alta Irpinia solo l'emergenza


Solo l'emergenza: questa la regione potrà garantire alle popolazioni dell'Alta Irpinia che vedranno scomparire gli ospedali di Bisaccia e Sant'Angelo dei Lombardi, quest'ultimo - tra l'altro - è in via di smantellamento già da due anni. Lo ha detto il vice presidente della giunta regionale Giuseppe De Mita che ieri ha incontro all'inaugurazione della Fiera di Calitri sindaci e comunità locali. Al taglio del nastro è andata in scena la protesta dei comitati civici. Quasi un'ora di colloquio tra De Mita e i primi cittadini di Bisaccia, Sant'Angelo dei Lombardi, Guardia Lombardi, Andretta e Monteverde. "Dopo il risanamento - ha detto De Mita - saranno sbloccati i fondi Fas con i quali si potrà rivedere anche il piano ospedaliero".



irpinia oggi

_________________
Immagine


30/08/2010 - 08:28
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:
Bisaccia, dal 13 settembre via al piano di riconversione
Diventerà una struttura polifunzionale per la salute



Bisaccia- “Un ospedale sotto casa che non garantisce qualità non serve”. Parla Michele Schiano, presidente della V commissione sanità regionale, interlocutore “politico” del sindaco di Bisaccia Salvatore Frullone, insieme al numero due della giunta regionale Giuseppe De Mita.
“Questa amministrazione regionale sta riservando grande attenzione nei confronti di Bisaccia, e sicuramente faremo quanto di meglio sia possibile. Tutti conoscono il piano di rientro, e ormai è noto che solo i piani attuativi offrono un margine di manovra”.
Misurato, il presidente Schiano conferma la premura della politica nella vicenda, e la volontà di tutelare le zone interne, ribadendo nel contempo che il piano sanitario esiste e sarà rispettato.
“Il piano di rientro è nella spesa sanitaria. Sbloccati i fondi si potrà fare di più. Vorrei ricordare che l’amministrazione precedente ci ha portati al commissariamento e sono stati bloccati fondi per diversi miliardi di euro. Come politici a Bisaccia, all’incontro del 9 luglio abbiamo detto che conosciamo bene le criticità dei territori e le sue necessità. L’ obiettivo del nuovo piano vuole essere quello di dare la giusta offerta sanitaria, fatta di qualità, e crediamo che possa essere garantita anche con posti letto in meno negli ospedali. Cerchiamo di portare avanti il piano di rientro con serietà”.
Procede intanto la marcia sul crono programma diffuso dall’Asl a tutti presidi periferici per la dismissione, riconversione e riorganizzazione della rete ospedaliera. Le carte parlano chiaro, e non lasciano margini di interpretazione fra ciò che è possibile e ciò che invece si rivela inevitabile.
È partita ieri l’analisi delle azioni di intervento previste dal piano ospedaliero per l’Asl di Avellino. Il crono programma inviato dal commissario Sergio Florio, agli uffici delle direzioni sanitarie prevede che per la fine di dicembre sia stata programmata la riorganizzazione della rete ospedaliera e che si possa dare inizio alla fase di attuazione del piano di rientro.
Il programma giunto a mezzo fax si compone di sei punti: dal 9 agosto al 31 dicembre 2010 la struttura commissariale avrà acquisito tutti i dati necessari e disegnato la nuova mappa ospedaliera. In questo lasso di tempo, oltre a dati di carattere economico riguardante i singoli plessi, sono state stabilite verifiche e confronti con direttori sanitari, sindacati e amministratori, che saranno coinvolti in prima persona nella progettazione del piano.
A partire dal 13 settembre è prevista la progettazione del piano di riconversione del presidio ospedaliero di Bisaccia. Non lo smantellamento del presidio, come diffuso impropriamente.
A partire dall’11 ottobre invece, è prevista la realizzazione del programma operativo previsto per il progetto di riconversione. Tutti i momenti di progettazione e realizzazione saranno seguiti da verifiche e confronti con sindacati e istituzioni.
Il commissario Florio ha inviato a tutti i presidi il decreto attuativo n.42 notificato dalla giunta regionale della Campania, come documento di riferimento della nuova rete ospedaliera, e non offre spunti di interpretazione. Il Di Guglielmo di Bisaccia è il solo presidio della provincia irpina che perde lo status di ospedale, ma viene riconvertito in “struttura polifunzionale per la salute”.
La dicitura “Sts” è un quadro di riferimento, entro il quale non è ancora stato programmato il contenuto. Il piano indica una ricca rosa di possibilità, come ospedale di comunità, residenza per anziani, centro dei disturbi alimentari, hospice, Psaut, ambulatori diurni, ed altro. Per il Criscuoli di Sant’Angelo è prevista invece la riconversione in struttura specialistico riabilitativa; perde il reparto di chirurgia generale ed esce dal circuito dell’emergenza.
Al posto del pronto soccorso è previsto un punto Psaut supportato (secondo quanto affermato dallo stesso Florio) da un’eliambulanza, per garantire l’emergenza territoriale.
Unica traccia dell’ospedale, il reparto di medicina generale con 25 posti letto, mentre si confermano 111 posti letto per il polo riabilitativo Don Gnocchi. Secondo la legge, la presenza del polo riabilitativo è legata alla presenza del pronto soccorso, per la cura di patologie di alta complessità dei codici. Dal declassamento del pronto soccorso in Psaut nasce il pericolo che il polo riabilitativo- azienda privata- decida per un trasferimento ad altra sede.


ottopagine

_________________
Immagine


31/08/2010 - 08:38
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:

Ospedali, Galasso convoca tutti i sindaci irpini

Subito accolto dal sindaco di Avellino Giuseppe Galasso, l'appello lanciato dal primo cittadino Frullone e dalla comunità di Bisaccia, relativo alla situazione critica che si sta vivendo in Alta Irpinia a seguito dei tagli all'ospedale Di Guglielmo ed al Criscuoli di Sant'Angelo dei Lombardi. Sono stati infatti convocati per lunedì prossimo al centro sociale di Avellino i 119 sindaci dei comuni irpini e il commissario dell'Asl, Sergio Florio, insieme a tutti i rappresentanti delle istituzioni e della politica provinciale e regionale per discutere di una proposta unitaria contro i tagli agli ospedali.
Al momento il sindaco Frullone ed i consiglieri comunali sono ancora sul tetto dell'ospedale con il sostegno di centinaia di cittadini che si trovano a circa 50 metri dall'ingresso della struttura. Il sindaco di Bisaccia ha dichiarato che si andrà avanti con la protesta e che qualsiasi decisione sulla durata della permanenza sul tetto del Di Guglielmo sarà presa di comune accordo con la cittadinanza. Oltre all'incontro di lunedì, nella giornata di domani è prevista anche la visita a Bisaccia del senatore Enzo De Luca e del consigliere regionale Rosetta D'Amelio che, in rappresentanza del Partito Democratico, daranno un supporto all'iniziativa della comunità bisaccese.



irpinia oggi

_________________
Immagine


16/09/2010 - 11:50
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:
Ospedale Bisaccia, sospeso decreto di chiusura

BISACCIA - E' arrivata l'attesa svolta per l'ospedale Di Guglielmo di Bisaccia. Il manager dell'Asl di Avellino, Sergio Florio ha reso nota la sospensione temporanea della delibera riguardante la chiusura della struttura sanitaria bisaccese, in attesa di ulteriori approfondimenti.


irpinia oggi

_________________
Immagine


25/09/2010 - 12:26
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Tagli agli ospedali
Cita:
Tagli ospedali, domenica arriva troupe tv di Grillo

Oggi l'incontro con i sindacati, domani la seduta del consiglio provinciale, domenica il blitz di una troupe di Play.Me il canale televisivo - che è anche sul digitale terrestre - messo su da Beppe Grillo. E' week end di grande mobilitazione a sostegno della battaglia di Bisaccia e di S. Angelo dei Lombardi, degli amministratori locali e delle comunità altirpine che si battono da mesi contro la chiusura sia del Di Guglielmo che del Criscuoli. Erano stati gli stessi manifestanti ad invocare l'arrivo in Alta Irpinia di Beppe Grillo, ma anche di Michele Santoro e della sua trasmissione Anno zero.


irpinia oggi

_________________
Immagine


01/10/2010 - 08:28
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)