Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/11/2019 - 17:19


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Nuova ordinanza di Caldoro, rifiuti in Irpinia 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Nuova ordinanza di Caldoro, rifiuti in Irpinia
Cita:

PRONTO IL RICORSO DELLA PROVINCIA. SIBILIA: CREDIAMO NELLA LEGGE, CI TUTELEREMO FINO IN FONDO


Avellino- Nuova ordinanza di Caldoro per i flussi extraprovinciali, si va allo scontro. Il provvedimento, firmato dopo aver accertato le criticità degli impianti Stir di Napoli che sono quasi saturi, è operativo già da ieri sera. La frazione umida tritovagliata, proveniente dagli Atir napoletani, sarà sversata nelle discariche di Savignano Irpino e San Tammaro, in provincia di Caserta. Immediata la controffensiva della Provincia.

Lunedì mattina sarà depositato il ricorso al Tar con la richiesta di sospensiva immediata. «Crediamo nella legge e faremo tutto ciò che ci è consentito fare per tutelare la nostra provincia», precisa il presidente della Provincia Cosimo Sibilia. Il nuovo provvedimento, il terzo, consentirà di continuare con le operazioni di svuotamento degli Stir che accoglieranno, così, i rifiuti di Napoli e della provincia.

Due analoghe ordinanze del governatore della Campania sono state emesse l’8 e il 14 luglio scorsi. Quella di ieri, la terza, scadrà il 9 agosto e prevede sversamenti per un totale di 800 tonnellate: 400 a Savignano Irpino, nella provincia di Avellino, e 400 a San Tammaro, nel Casertano. Di fatto le province hanno sempre mostrato disponibilità nell’accogliere i rifiuti provenienti dal capoluogo partenopeo anche se, nelle scorse settimane, la Provincia di Avellino aveva presentato ricorso al Tar del Lazio che temeva «un uso indiscriminato e sistematico di tali provvedimenti».

Una strada, come detto, intrapresa anche questa volta. Proprio nei giorni scorsi, il tribunale amministrativo aveva accolto la richiesta presentata dai legali dalla Provincia di Avellino: i giudici, nelle motivazioni, precisarono che questa tipologia di ordinanza deve avere carattere di “eccezionalita” e la sua adozione è condizionata dall'accertata mancanza di capacita degli impianti presenti nella provincia di Napoli.

Il presidente Caldoro ha deciso di reiterare il provvedimento, adducendo come giustificazione proprio le difficoltà che stanno vivendo gli impianti di tritovagliatura del napoletano, pressochè saturi. Una tesi che, secondo la Provincia, cozzerebbe con quanto dichiarato in occasione del precedente ricorso. Nei giorni scorsi, l’impianto Stir di Giugliano in Campania è rimasto fermo per due giorni a causa di problemi tecnici, e il blocco ha rallentato fortemente il recupero delle giacenze dei rifiuti ancora per strada nei quartieri di Napoli.



ottopagine

_________________
Immagine


31/07/2011 - 16:53
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)