Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 05/12/2019 - 20:43


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 72 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
 CalcioMercato Serie "A" Stagione 2010/2011 
Autore Messaggio
Generale Esercito Spartano
Generale Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 04/09/2008 - 16:41
Messaggi: 67185
Località: Taranto-Avellino a/r
Messaggio CalcioMercato Serie "A" Stagione 2010/2011
INSERIAMO QUI TUTTE LE NOTIZIE RIGUARDANTI IL CALCIOMERCATO SERIE "A" VALEVOLE PER LA STAGIONE 2009/10

_________________
Immagine


26/05/2009 - 14:59
Profilo
Generale Esercito Spartano
Generale Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 04/09/2008 - 16:41
Messaggi: 67185
Località: Taranto-Avellino a/r
Messaggio 
Ora è ufficiale: Diego è della Juve

_________________
Immagine


26/05/2009 - 15:00
Profilo
Generale Esercito Spartano
Generale Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 04/09/2008 - 16:41
Messaggi: 67185
Località: Taranto-Avellino a/r
Messaggio 
Inter, alla fine vince Mourinho
Lo Special One avrà più soldi e più potere all'interno della società

_________________
Immagine


26/05/2009 - 15:02
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
MILANO, 1 giugno 2009 - Fabio Quagliarella è ufficialmente un giocatore del Napoli. L'attaccante ormai ex Udinese ha firmato un contratto di cinque anni con il club di De Laurentiis e Marino. Quagliarella, napoletano purosangue, nelle scorse settimane era stato accostato anche all'Inter e alla Juventus, ma ora è il primo nome di spicco nella campagna di rafforzamento del Napoli, che potrebbe perdere Lavezzi. "Ma vogliamo tenere il Pocho" confessa Marino - . Inoltre sono orgoglioso che Quagliarella sia diventato un giocatore del Napoli, si tratta di uno dei colpi più importanti della mia carriera".

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:24
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
VUCINIC PROLUNGA — Mirko Vucinic ha prolungato il contratto con la Roma fino al 2013. Al montenegrino andrà un ingaggio lordo di 4 milioni di euro per la stagione 2009/2010, di 4,2 milioni per il 2010/2011, di 4,5 per il 2011/2012 e di 4,7 per il 2012/2013, oltre a premi individuali al raggiungimento di prefissati obiettivi.

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:25
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
DEL NERI A GENOVA — Luigi Del Neri è il nuovo allenatore della Sampdoria. Lo annuncia il club blucerchiato con un comunicato pubblicato sul sito internet. "Il nuovo allenatore della Sampdoria è Luigi Del Neri, che arriva a Genova (dove giocò un campionato all'inizio degli anni '80) dopo due stagioni molto positive all'Atalanta. Del Neri e il suo staff saranno presentati mercoledì alle 11.30 presso lo Starhotel President. Nel contempo la Società intende ringraziare il sig. Walter Mazzarri ed il suo staff per la professionalità e la dedizione dimostrata in queste ultime due stagioni ed augura al mister e ai suoi collaboratori le migliori fortune"

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:25
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
PANDEV — Sul futuro di Goran Pandev "ci saranno degli sviluppi in settimana". Lo ha detto l'agente dell'attaccante della Lazio, Leonardo Corsi: "Goran ha chiesto di partire e il presidente ha capito la situazione: ha bisogno di nuovi stimoli, come magari giocare la Champions". Il giocatore ha ancora un anno di contratto con la Lazio "e chi lo vuole deve trovare accordo con Lotito». Tra le società interessate a Pandev c'è la Juve "Cobolli Gigli ha speso parole di apprezzamento, ma credo che prima di acquistare debba vendere visto che ha in attacco quattro giocatori". Sempre sul fronte Juve, il presidente dell'Udinese Pozzo, dopo aver ammesso di "aver fatto uno sconto al Napoli rispetto ai 25 milioni originariamente richiesti per Quagliarella", ha confermato che i bianconeri stanno trattando D'Agostino: "Gaetano per me è il miglior centrocampista d'Europa. La Juve è interessata, ma speriamo di tenerlo. Pepe resta qui, proveremo a tenere anche Di Natale e Inler".

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:25
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
MILANO, 1 giugno 2009 - L'annuncio è arrivato prima del previsto dal sito del Chelsea (guarda il video), spazzando via tutte le ultime ipotesi di un inserimento nella trattativa del Real Madrid: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del club londinese. Il tecnico ex Milan ha firmato un contratto triennale.

la prima intervista — "Now I think it's time to change". Il nuovo allenatore dei Blues debutta con un'intervista al sito ufficiale della società londinese, registrata nella notte in un hotel milanese. "È la prima intervista in inglese e per me non è semplice", dice Ancelotti, esprimendosi con qualche incertezza, ma in maniera sostanzialmente corretta e comprensibile. "Voglio migliorare, voglio imparare. Quando cominceremo la stagione, sarò in grado di parlare bene. È importante comunicare con la squadra, con lo staff e con tutto il personale della società", dice l'ex allenatore del Milan, che con il Chelsea ha firmato un contratto triennale. "Il Milan per me è stato una grande esperienza. Sono stato lì per 5 anni come giocatore, poi 8 da allenare. Ora è il momento di voltare pagina", aggiunge. "La pressione al Chelsea non cambia, una grande squadra vuole sempre vincere", dice Ancelotti preparandosi alla nuova avventura. "La Champions League regala sensazioni splendide. L'ho vinta due volte da giocatore e due volte da allenatore del Milan nel 2003 e nel 2007 - aggiunge -. Il Chelsea ha un grande record nel torneo, con 5 semifinali in 6 anni. Ora dobbiamo vincere, lo spero".

L'ULTIMA CENA — In mattinata Ancelotti aveva commentato a "Radio Anch'io Sport" il suo addio al Milan. "Ho ricevuto tanti attestati di stima. Ho cercato e cerco di essere quello che sono. Ho vissuto 8 anni bellissimi al Milan, ora si aprono altre strade, vedremo cosa fare. Cosa ho fatto ieri? Sono andato a cena con Galliani e col nuovo allenatore (Leonardo, che sarà presentato alle 12 a San Siro, ndr) e rimane una grande stima. Abbiamo trovato questa soluzione senza rancori. Il Milan è particolare anche per quello. Leonardo è un amico, una persona che è stata vicina a me e alla squadra e conosce l'ambiente. È difficile? Lui ha dei vantaggi, è apprezzato dall'ambiente. Poi allenare in generale è sempre difficile".

EREDITA' — "Che Milan lascio a Leonardo? - ha aggiunto -. Una squadra molto competitiva che indipendentemente da quelli che saranno i giocatori nuovi aggiunge all'organico che ha raggiunto il terzo posto Nesta, Gattuso, Thiago Silva e Borriello. Nesta è guarito, ora sta bene, avrà tutta l'estate per migliorare la condizione e una coppia centrale Thiago Silva-Nesta credo che sarà una delle migliori". Parola di Ancelotti. Adesso tocca a Leonardo.

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:26
Profilo
Tifoso Storico
Tifoso Storico
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2007 - 20:40
Messaggi: 13900
Località: Avellino
Messaggio 
MILANO, 1 giugno 2009 - Mentre sul web impazza Londra secondo Carlo Ancelotti, Adriano Galliani dà il benvenuto a Leonardo. "Leo ha firmato un contratto biennale con scadenza 30 giugno 2011" dice nella gremita conferenza stampa di San Siro. Giacca e cravatta, il nuovo allenatore del Milan sa di ereditare i pesanti "otto anni straordinari di Carlo Ancelotti", come sottolinea l'amministratore delegato la platea.

COME CAPELLO — Compito arduo, che vuole affrontare con serenità. Galliani, dopo il suo elogio a "Carlo", si affida al più eclatante dei precedenti: "Con Leo vogliamo ripercorrere la strada di Capello". E rivolgendosi al brasiliano gli ricorda: "Quando decidemmo di fargli fare il salto dalla scrivania alla panchina, la cosa più carina che scrissero è che Fabio era il maggiordomo di Berlusconi: beh, vinse 4 scudetti, fece tre finali di Champions e ne vinse una". Senza dimenticare tutto il resto. Lui sorride senza perdere l'aplomb più britannico che brasiliano: "Abbiamo raggiunto la Champions grazie ad Ancelotti. Sono felice, oggi è un giorno importante: alla base del mio lavoro saranno l'umiltà e la voglia di fare".

LO STAFF — E proprio Capello è il suo punto di partenza: "È un caso unico: si mette sempre in gioco, è un riferimento". Ma non dimentica la capacità di Ancelotti nel rapportarsi con i giocatori, o la mentalità offensiva di Guus Hiddink o, ancora, "la leadership forte" di Mourinho. Leonardo è già entrato nel ruolo. E parla chiaro: "Voglio che lo stile e i valori del Milan siano sempre presenti. Come sarò con la tuta? Chiederò molte cose a Mauro Tassotti, mi affiderò alla sua esperienza. Io mi considero un gestore di una struttura ad altissimo livello. Abbiamo margini di crescita a livello tecnico e tattico". Spiega: "Nel mio staff avrò Mauro Tassotti come vice, poi Daniele Tognaccini responsabile dei preparatori atletici. Cercherò di avere a disposizione altri due vice-allenatori legati molto alla parte dei dati tattici. Probabilmente saranno Castellazzi e Maldera, mentre Vecchi e Fiori continueranno ad allenare i portieri".

ALL'ATTACCO — Insomma: continuità, ma senza perdere di vista scienza e tecnologia. Già ipotizza tattica e allenamenti, soprattutto quelli personalizzati. Poi passa al modulo. "Abbiamo una base chiara, ma tutto sarà legato alle partenze e agli arrivi. Siamo stati i fautori del 4-3-1-2 con Carlo che inventò le posizioni di Pirlo e Kakà, ma può variare; io penso a un gioco offensivo e divertente che valorizzi il talento dei giocatori; quelli in grado di fare la differenza". Leonardo sogna quindi un gruppo veloce e d'attacco, con grandi propulsori sulle fasce. Pensa al Barcellona, ma anche al Brasile del 1982, che lui considera la squadra più grande di sempre. Ne elenca la leggendaria forza: "Che leggerezza del gioco, un'opera d'arte con giocatori che non avevano ruoli precisi. Forse è improponibile giocare oggi in quel modo".

KAKA' — Ma la domanda più ricorrente riguarda il futuro di Kakà. "Ricardo? Come tanti alti campioni è un uomo mercato - sostiene Leonardo -. Non ci trovo nulla di strano; mi auguro che vada avanti con noi". Considerazione allarmante che Galliani spiega così: "Kakà è un giocatore del Milan; non ha firmato per nessuno ma è l'oggetto del desiderio di due club, almeno così come lo è Pato. Cercheremo di resistere all'assalto di club. Per Kakà mi auguro che il finale del film sia come negli anni passati. Per ora non ci sono offerte concrete, ma il solito tam tam mediatico".

SFIDA — Leonardo sottolinea 12 anni di vita rossonera: quelli che gli hanno permesso di entrare nel tessuto della società; di leggere tutto il suo Dna. Quando parla di Ronaldinho è esemplare: "È arrivato con entusiasmo. Ha giocato sei mesi buoni a suon di gol. Poi si è infortunato ed è stato più difficile ritrovare la forma. Lui è consapevole e ha tanta voglia di rifarsi e io voglio metterlo nella condizione di farlo". Poi si tuffa sul mercato. Un giocatore? Messi, Cristiano Ronaldo... Scherzi a parte dobbiamo decidere come giocare e poi ragionare. Sicuramente chiederò elementi in grado di garantire spinta sulle fasce laterali: ci tengo molto". Galliani permettendo, che ha promesso di mettercei il cuore, ma con un occhio al portafogli.

STORIA — Leonardo si lascia andare: "Quello che mi lega al Milan è l'affetto, ci vuole una base solida, altrimenti non avrei accettato questa avventura. È una situazione speciale, che non avrei mai immaginato. Forse ho segnato di ridiventare calciatore, ma non allenatore. Mi trovo qui da 12 anni: ripartire dopo Carlo è una cosa profonda, perché fra di noi c'era complicità. Ieri negli spogliatoi a Firenze piangevano tutti: c'era un grande legame; è stato lui che mi ha stimolato e convinto ad accettare la proposta di Galliani".

_________________
Immagine


01/06/2009 - 15:26
Profilo
Sergente Esercito Spartano
Sergente Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 22/10/2008 - 22:14
Messaggi: 14742
Messaggio 
la juve sembra aver puntato decisamente D'agostino....speriamo...grande tecnica e grande sinistro...

_________________
Immagine ImmagineImmagineFORZA LUPI FORZA AVELLINO
Immagine


02/06/2009 - 11:20
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.   [ 72 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)