Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 06/12/2019 - 07:06


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 409 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 41  Prossimo
 Pallavolo Atripalda 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio Pallavolo Atripalda
Questo topic è dedicato alla squadra atripaldese di pallavolo che, partita con l'obiettivo della salvezza, si trova nelle posizioni di vertice del campionato di B1 maschile


Immagine


Ultima modifica di Mostino84 il 11/11/2009 - 21:58, modificato 1 volta in totale.



10/11/2009 - 23:44
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
Organigramma Societario

Penza Pasquale Presidente Onorario

Capaldo Franco Presidente

Barbaro Raffaele Vice Presidente

Acquino Stefano Segretario Generale

Pesa Clemente Direttore Sportivo

Spiga Angelo Dirigente - Responsabile Arbitri

Mazza Rino Dirigente - Responsabile Logistica

Lombardi Nicola Dirigente - Responsabile Campo

Olivia Antonio Dirigente - Responsabile Squadra Ospite

De Palma Gianfranco Dirigente - Responsabile Settore Giovanile 1

Grimaldi Giuseppe Dirigente - Responsabile Settore Giovanile 2

Marino Luciano Medico Sociale

Di Micco Vincenzo Addetto Stampa

Cappiello Roberto Collaboratore

Capozzi Carmine Consulente Fiscale


10/11/2009 - 23:52
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
Staff Tecnico

Marolda Mario Allenatore/Giocatore

Enzo D'Argenio Preparatore Atletico

Giancarlo Imbimbo Secondo Allenatore


10/11/2009 - 23:54
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
Arena

Ad ospitare le gare casalinghe della Euroform Atripalda è la palestra della scuola dell’infanzia “Nicola Adamo”.

L’impianto - separato dall’istituto e con ingressi indipendenti per pubblico ed atleti - sorge nel centro storico della cittadina del Sabato a pochi passi da Palazzo civico. Fu negli anni ’80 teatro del torneo interregionale di serie C2 e nei decenni successivi sede di tornei regionali e giovanili disputati dalla Pallavolo Atripalda.

La struttura, realizzata in seguito al sisma del 1980, è intitolata alla memoria di Nicola Adamo (1928-1980) parlamentare atripaldese tragicamente scomparso per le gravi ferite riportate in seguito ad un incidente stradale.

Queste le parole con cui la Camera dei Deputati ricorda in atti ufficiali la sua figura e il suo impegno: «Nicola Adamo, del gruppo del partito comunista italiano era nato 52 anni fa ad Atripalda, dove risiedeva. Si era iscritto al partito comunista giovanissimo, nel 1944, divenendo ben presto dirigente provinciale in Irpinia. Dal 1952 faceva parte del consiglio comunale di Atripalda di cui era divenuto successivamente assessore e vicesindaco. Nel 1960 era eletto consigliere provinciale di Avellino e capo del gruppo comunista, quindi membro del comitato regionale e presidente della commissione federale di controllo del suo partito. Il suo impegno di amministratore, in numerose giunte di sinistra, s'intrecciò con l’organizzazione di varie lotte operaie e vertenze sindacali. Eletto deputato il 20 giugno 1976 nella circoscrizione Benevento-Avellino-Salerno, era stato riconfermato il 3 giugno 1979. Faceva parte della Commissione lavori pubblici. In oltre tre anni e mezzo aveva svolto intensa attività parlamentare con proposte di legge, interpellanze e interrogazioni, quasi tutte inerenti alla materia nella quale, anche professionalmente, era particolarmente competente».

Figlio di un ferroviere socialista, Nicola Adamo si era affacciato giovanissimo alla politica. Conseguito il diploma di geometra e l'abilitazione alla professione, sviluppò la sua azione con straordinaria duttilità e ferma determinazione. Un antesignano del suo e dei moderni partiti, riusciva a conciliare la forza del dialogo con le necessità della lotta. In anni in cui lo scontro politico era particolarmente lacerante seppe conquistare anche il rispetto degli avversari grazie a quella che Francesco De Sanctis avrebbe definito la “virtù dell’indignazione”. Il suo fu un modo d’essere e d’agire che avrebbe fatto ‘scuola’.


10/11/2009 - 23:56
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
STORIA DEL CLUB

1979 anno zero

La pallavolo in riva alla Città del Sabato approda grazie all’impegno di alcuni amici ed all’entusiasmo di un gruppo di ragazzini avviati alla pratica sportiva dagli insegnanti della Scuola Media “Raffale Masi”; indimenticabili restano le figure di Ugo De Cristofaro e Michele Mastrilli, professori di educazione fisica, a cui si aggiungo negli anni seguenti Geppino Grimaldi e Giovanna Zuppa.

Inizialmente, ragazzi e dirigenti aderiscono all’Ente di Promozione Sportiva Nazionale “LIBERTAS” assumendo il nome di Polisportiva Libertas Atripalda.

Nei primi anni, grazie anche all’apporto della scuola, l’obiettivo principale fu quello di coinvolgere quanti più ragazzi possibile; questa politica partecipativa consentì di prendere parte a tutti i campionati giovanili organizzati dalla Federazione Italiana Pallavolo.

Nel 1982 l’Associazione amplia la propria attività anche ai campionati maggiori, partecipando alla 1^ Divisione/maschile per poi approdare, dopo 4 anni, nel campionato regionale di Serie D/maschile.

In questo periodo continua a crescere il settore giovanile diventando il serbatoio cui attingere per la compagine della prima squadra. La Polisportiva è oramai una realtà ben radicata nel tessuto sociale e civile della comunità atripaldese. Al settore maschile si aggiunge anche il settore femminile che ben presto contribuisce in maniera decisa ad arricchire il numero di vittorie nei campionati giovanili; ad allenare il volley rosa in questo periodo ci sono mister Giancarlo Imbimbo e Giuseppe Lombardi, tra le atlete sotto rete: Eliana e Barbara Visilli, Gabriella Gimigliano, Gabriella Fino, Serena Ricciarelli, Simona Alvino, Antonella Feo.

Nel 1989 entrambe le squadre maggiori, sia maschile che femminile dunque, partecipano ai campionati regionali di serie D confrontandosi con compagini di tutta la Regione Campania.

Nel 1990 un nuovo cambiamento societario porta alla Presidenza Gianfranco Guerrera. Di lì a poco però, la pallavolo atripaldese intraprenderà un percorso nuovo. Le palestre storiche della scuola elementare e della scuola media di via Manfredi non saranno più a disposizione di un solo gruppo sportivo di volley.

E l’intero movimento sarà costretto a crescere lungo binari paralleli…


10/11/2009 - 23:57
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
Le strade si dividono



Da un’unica società, per scelte ed obiettivi differenti, nascono due associazioni sportive. Atripalda agli inizi degli anni ’90 può schierare sotto rete da una parte il Gruppo Sportivo Pallavolo Atripalda del presidente Guerrera e dall’altra l’associazione Green Volley Club del presidente Franco Capaldo. La storia a questo punto si separa.



La G.S. Pallavolo Atripalda riesce a centrare nel 1992 il miglior risultato sportivo di sempre, per i biancoblù arriva la promozione in serie C2.

Ianuale e Marano si alternano in panchina, in campo sfileranno sotto rete volti storici del volley locale: Pino Franco, Antonello Fioretti, Gianni Grimaldi, Gerardo Cavaliere sono solo alcuni dei protagonisti.

La società, importante punto di riferimento per il volley provinciale assume anche un ruolo di rilievo in ambito federale. Gli atleti del proprio settore giovanile, oltre ad assicurare il naturale ricambio per le squadre che partecipano ai campionati regionali, sono richiesti per far parte di compagini di livello nazionale. Gerardo Morrongiello nel 1996 esordirà in serie A nelle fila della Com Cavi Napoli. Dopo gli anni della retrocessione arrivano quelli della 1^ divisione e della rifondazione sportiva, è il periodo di mister Annino Marano che riporta la squadra in serie D. Con la volontaria sospensione fino al 1997 del settore femminile, l’Associazione ha riversato tutte le proprie energie principalmente nel settore maschile; in panchina tra la fine degli anni ‘90 ed il 2000 ci sarà mister Giancarlo Imbimbo a cui farà seguito Clemente Pesa. La società continua a partecipare sia ai campionati regionali che ai campionati giovanili dove, i brillanti e continui risultati, sono culminati con la vittoria del titolo provinciale e regionale juniores 1999/2000.

La Green Volley Club nel suo primo anno di vita, è il 1992, punta tutto sui giovanissimi. La politica dei rossoblu è vincente e ad Atripalda si aprirà un decennio di primati nei settori juniores maschili e femminili. Il trio di allenatori Capaldo, De Palma, e Lombardi raccoglierà nel tempo risultati prestigiosi: primi posti nei campionati ragazzi e ragazze 1993, primo posto nel campionato allievi dello stesso anno, e ancora, sul gradino più alto del podio dal ‘97 al ‘99 per i campionati maschili e femminili juniores. Per quanto riguarda le squadre maggiori la Green Volley parte in serie D, la perde e poi la riconquista. Restano memorabili gli anni dei derby tra le due realtà pallavolistiche atripaldesi, la rivalità però, era limitata al campo: fuori dalle palestre gli atleti appartenevano per lo più allo stesso gruppo di amici. Nel settore femminile la Green volley arriva nel 2000 a disputare anche la serie C regionale; per lunghi anni a dirigere come prima guida tecnica la squadra è stato mister Lombardi. Cresce sotto di lui il talento di Serenella Matarazzo fra le più forti pallavoliste della regione.

Per la maschile sarà Carmine Narciso a compiere il cammino più lungo, fino ad arrivare in serie B, con Avellino prima e Nola poi.

Nelle ultime stagioni degli anni ’90 il vivaio della società sfonda nei diversi campionati che vanno dall’under 13 all’under 19, maschile o femminile poco importa, le risorse sono enormi in entrambi i casi.


10/11/2009 - 23:58
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
Insieme più forti di prima

Passano gli anni, maturità ed interessi convergenti portano di nuovo le due società sotto lo stesso tetto. La riunificazione auspicata dagli atleti delle due squadre, dalla federazione provinciale e dagli amici vicini ai due gruppi sportivi si compie, è il 2001.

La Polisportiva torna alle origini, due società si fondono di nuovo sotto un unico nome, quello adottato alla nascita del volley locale. Torna il gruppo dirigenziale storico, ma ad esso si affianca un valido team di collaboratori formato da tante persone appassionate, cresciute nel corso degli anni accanto alle due società.

È subito serie D, sia per la maschile che per la femminile. Si punta in alto, troppo tempo è stato perso negli anni a combattere separati per lo stesso obiettivo. Ma la serie C è difficile da raggiungere ed intanto è cambiata la formula del campionato. È la prima volta dei play off promozione e dei play out retrocessione. Mettendo insieme gli organici viene allestita una formazione maschile dalle grosse potenzialità. La squadra guidata da Clemente Pesa, allenatore e a tratti giocatore, domina nella fase iniziale della stagione. Il sestetto in campo è formato da uomini d’esperienza e da giovani di valore, cresce l’entusiasmo.

Nelle partite casalinghe della squadra c’è un gran numero di appassionati a seguire le sorti della Polisportiva. Lo scenario è quello della storica palestra della Scuola Masi. L’appuntamento fisso è al sabato pomeriggio quando si disputano le gare casalinghe.

Atripalda mostrandosi all’altezza con le grandi, e meno impeccabile con le piccole squadre, accede ai play off come da pronostico.

Il girone è a sei squadre, prima di Natale però arrivano primi segnali di calo nel gioco: d’ora in avanti la stagione non girerà più per il verso giusto. Alla fine la squadra e la società dovranno accontentarsi di aver posto le basi per il futuro.

L’obiettivo principale della Polisportiva per gli anni avvenire è quello di continuare in questa attività promozionale sportivo-educativa, sperando in tal modo di contribuire sia alla diffusione della pallavolo che alla crescita culturale, sportiva, sociale e civile della gioventù atripaldese.


10/11/2009 - 23:59
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
ATRIPALDA IN B1

Ufficializzato il trasferimento del titolo di B1 dalla Pallavolo Avellino alla Pallavolo Atripalda. Una conferenza stampa congiunta delle due società ha sancito il passaggio di consegne. All’appuntamento hanno preso parte l’assessore allo sport della cittadina del Sabato Giacomo Foschi, il presidente provinciale del Coni Giuseppe Saviano e naturalmente i rappresentanti dei due sodalizi. Questi alcuni passaggi significativi di una discussione che proietta la Pallavolo Atripalda nel panorama pallavolistico nazionale.

Giacomo Foschi: «La pallavolo in questa città è molto più di uno sport è parte integrante del tessuto sociale. L’Amministrazione sarà al fianco della società nonostante la difficile congiuntura economica attivandosi per sistemare le strutture che ospiteranno le gare».

Giuseppe Saviano: «Lo scorso anno l’ente Provincia ha destinato in bilancio, alla voce sport, solo 100mila euro. Fondi assorbiti per il 70% da calcio e basket; 30 mila euro sono serviti a sostenere i fabbisogni di oltre 700 sodalizi rappresentati dal Coni. Così non si può andare avanti, servono più fondi dagli enti locali per tutte le realtà sportive».

Paolo Foti: «Oggi è per me una brutta giornata. Con l’interruzione di questa attività si chiude un capitolo amaro. Ciò che solleva me ed il presidente Gianfranco Fiorenzi è sapere di aver fatto la scelta giusta affidando le chiavi della B1 ad Atripalda. In questi anni abbiamo dovuto combattere con un silenzio assordante. Eravamo in serie A e riuscivamo a portare in palestra sì e no 300 spettatori. Un dato che deve far riflettere: Avellino è una città morta. Le grandi squadre devono spostarsi in realtà più piccole ma meglio organizzate, nelle quali la coesione sociale diventa un fattore determinante».

Franco Capaldo: «È nostra intenzione coinvolgere i comuni dell’hinterland in questa avventura sperando che i primi a sostenerci, tuttavia, siano le realtà produttive della nostra città alle quali daremo lustro in tutta Italia».

Poi prime conferme sulla futura squadra in giorni cruciali per l’esito delle trattative: «In eredità da Avellino non abbiamo ricevuto solo la B1 ma un atleta simbolo come Mario Marolda dal quale ripartiremo».

Al termine della conferenza stampa è stato consegnato un riconoscimento speciale al professor Giuseppe Grimaldi, docente di scienze motorie presso la scuola media statale “R. Masi”, premiato per “Una vita dedicata allo sport irpino ed alla Pallavolo Atripalda in particolare”. Va in pensione dopo 24 anni trascorsi ad Atripalda ad allevare talenti e dopo aver vinto nelle competizioni scolastiche provinciali, regionali e nazionali ben 97 titoli. La Pallavolo Atripalda auspica che il professore Grimaldi possa entrare a far parte dello staff tecnico della neonata società chiamata ad affrontare il campionato di serie B1.


11/11/2009 - 00:02
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
PALLAVOLO ATRIPALDA, ECCO LO SPONSOR

L’azienda Euroform, eccellenza locale nel campo della formazione, sarà il main sponsor. La federazione, intanto, ha stilato i gironi

In attesa degli ultimi fuochi del volley mercato che potrebbero riservare alla Pallavolo Atripalda la ciliegina sulla torta di un sestetto-base di assoluto valore, lo staff dirigenziale è lieto di annunciare, anche al di là del rettangolo di gioco, un acquisto di assoluto valore.


Ad affiancare la società nella stagione 2009/10 come auspicato dal presidente Franco Capaldo nella conferenza stampa per l’acquisizione del titolo sportivo di B1, sarà un’attività atripaldese d’eccellenza.

L’accordo, siglato prima del varo dei calendari, ha consentito alla Federazione di definire i gironi della terza serie nazionale riservando al volley in riva al fiume Sabato la nuova denominazione. In qualità di main sponsor, è pronta a scendere in campo sui parquet di tutta Italia la Euroform Atripalda.

L’Euroform - Centro Europeo di Formazione, opera da circa quindici anni nel campo della formazione e dei servizi alle imprese e alle pubbliche amministrazioni con una mission ben precisa: crescita civile e professionale, sviluppo armonico del territorio e innovazione tecnologica. Dal settore Ict alla valorizzazione di attività produttive, dall’analisi socio-economiche al marketing territoriale, l’Euroform guidata da Pasquale Penza si è imposta anno dopo anno per competenze e professionalità fino a diventare, nei settori di interesse, un esponente di punta.

Non solo formazione ma analisi e riorganizzazione di processi aziendali con l’adozione di modelli organizzativi basati su schemi consolidati di qualità e utilizzando le più moderne tecnologie informatiche, sin dal 1995 l’Euroform Atripalda è un punto di riferimento ben oltre i confini della provincia irpina.

Una società atripaldese al fianco di una compagine, la Pallavolo Atripalda, pienamente inserita nel tessuto sociale della cittadina del Sabato: il binomio non poteva essere migliore per due gruppi che hanno obiettivi comuni, valorizzare le risorse umane e di conoscenza del territorio.


11/11/2009 - 00:05
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 16/10/2009 - 10:08
Messaggi: 13219
Località: Avellino
Messaggio 
EUROFORM: ESORDIO COL BOTTO


Liquidato con un secco 3-0 il Potenza (25-22, 26-24, 25-13). Grande entusiasmo, fra sette giorni sarà campionato, la società valuta già accorgimenti all’impianto

Esordio vincente e convincente dell’Euroform al cospetto di un pubblico amico caloroso e passionale. Marolda e compagni regolano i conti e battono dinanzi ad oltre 200 spettatori il Potenza di Draganov per 3-0; ribaltata la sconfitta d’andata (3-2) la Pallavolo Atripalda si aggiudica dunque il passaggio al secondo turno di coppa Italia per differenza set.


Prove tecniche di campionato si era detto alla vigilia e così è stato, sia per la società che per la squadra. Sotto rete i biancoblu hanno dominato schierando la formazione tipo: in diagonale Libraro e Roberti, Cuomo e Bassi a centro, Marolda e Draghici in banda, Armini libero. La fame di successo ha fatto la differenza sia nel primo che nel secondo set.

Buono l’impatto con la gara dei locali apparsi superiori a muro ed in attacco e comunque mai in difficoltà (25-22). Più equilibrato il secondo set nel quale gli atripaldesi sono riusciti a risalire anche da -6 prima di portare il parziale ai vantaggi con Roberti, superlativo nelle ultime due azioni chiuse da un ace. Il Potenza ha accusato il colpo e nel terzo set, vinto con facilità, sono diventati protagonisti i baby atripaldesi: del centrale Losco su servizio del palleggiatore Capaldo (entrambi prodotti del vivaio) l’ultimo punto del 25-13.

Sugli spalti è stata grande la partecipazione e la società ringrazia quanti hanno accolto l’invito ad essere attivamente presenti, nel contempo viene chiesta venia a coloro che non hanno potuto assistere al match per la capienza limitata dell’impianto di via San Giacomo. «In settimana – assicura il presidente Franco Capaldo – di concerto con l’amministrazione comunale valuteremo accorgimenti e soluzioni che possano rendere ancora più accogliente la nostra palestra e gli spazi esterni».

Fra sette giorni, infatti, si replica per la prima di campionato. In riva al Sabato sbarcheranno i messinesi del Brolo per un match difficile che in palio metterà i primi tre punti.


11/11/2009 - 00:07
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 409 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 41  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)