Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 11/12/2019 - 09:11


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 9 messaggi ] 
 News Inter 
Autore Messaggio
Presidente di SoloAvellino
Presidente di SoloAvellino
Avatar utente

Iscritto il: 29/04/2010 - 21:36
Messaggi: 892
Località: Avellino
Messaggio News Inter
Cita:
Mou risponde a Ranieri"Io lavoro e so vincere"

Mourinho duro col tecnico della Roma: "Preparo le gare studiando video per 18 ore, lui fa vedere ai suoi 'Il gladiatore'. Mai detto di essere un fenomeno, ma mi hanno chiamato per sostituirlo al Chelsea perché volevano vincere e con lui non sarebbe mai capitato. E mercoledì la Roma doveva chiudere in sei" Contro il Chievo prima possibilità di festeggiare il titolo

MILANO, 8 maggio 2010 - Non si è fatta attendere la risposta di José Mourinho a Claudio Ranieri, che oggi lo aveva attaccato in conferenza stampa. Mourinho, che è a Berlino per vedere la passerella del Bayern Monaco, affida la sua risposta al un comunicato sul sito uficiale.

la risposta — Queste le parole di Mou: " "Premesso che la Roma mercoledì sera avrebbe dovuto terminare la partita in sei, visto e considerato che Mexes, Totti, Perrotta, Taddei e Burdisso hanno fatto il necessario per meritare le sanzioni che non gli avrebbero permesso di restare più tempo in campo, oggi si è parlato di come si motivano i giocatori. Lo si fa tutti i giorni con il lavoro del gruppo, allenamento dopo allenamento. Non si fa certo facendo vedere un film alla squadra prima di una finale di coppa. I giocatori sono professionisti seri, non vanno trattati come bambini. Noi abbiamo preferito lavorare sul campo e abbiamo studiato a fondo la Roma e i suoi punti deboli. Se prima di una partita metto la squadra a guardare "Il Gladiatore", i miei giocatori si mettono a ridere o chiamano il dottore chiedendogli se sono malato". "Non credo di essere un fenomeno - prosegue il portoghese -, però ho lavorato tanto per aiutare la mia squadra. Non ho mai pianto, ho sempre lavorato duramente per ottenere i risultati con i miei giocatori. Prima della finale di Tim Cup ho visto sei partite della Roma per trovare i loro punti deboli, lavorandoci diciotto ore, perchè ogni partita sulla quale lavoro al computer mi impegna per tre ore circa. Dopo ho passato tante altre ore selezionando le parti che mi servivano e lavorandoci sopra con i vari programmi utili al mio lavoro. Certo che è più facile scegliere un film da proiettare prima della gara, ma Ranieri ha dimenticato che i suoi giocatori sono dei campioni e non dei bambini". "Non ho mai detto di essere un fenomeno - conclude -, pero' non è certo colpa mia se, nel 2004, dopo essere arrivato al Chelsea e aver chiesto perchè stavano cambiando Ranieri, mi hanno risposto che volevano vincere e con lui non sarebbe mai capitato. Di questo io non proprie ho colpe".


Mario Balotelli. Ansa match ball — Intanto domani sarà l'ultima uscita stagionale a San Siro, ma anche il primo possibile match-ball per lo scudetto. Certo, serve un errore della Roma per festeggiare, ma se la squadra di Ranieri non vince e Zanetti e compagni battono il Chievo, lo scudetto potrà arrivare già domani. Dopo una settimana di polemiche, si torna quindi al campo, cercando di dimenticare il duello verbale con la Roma, i deferimenti e magari anche il calcione di Totti a Balotelli.

tutti all'attacco — Quello che l'Inter non vuole dimenticare, invece, è il ritorno su buoni livelli e all'interno del gruppo compatto di Mario Balotelli: il giovane attaccante potrebbe essere rilanciato domani nella formazione titolare, in un 4-2-3-1 ancora più offensivo del solito, visto che il posto di Sneijder, stavolta non convocato e quindi impossibilitato a fare recuperi miracolosi, dovrebbe essere preso da Pandev. Mario ripartirà dalla fascia sinistra, come a Roma, dietro a Milito. A destra ci sarà Eto'o, ma i riflettori saranno ancora su SuperMario, che già due anni fa, con Mancini in panchina, segnò gol fondamentali per lo scudetto. Contro il Chievo potrebbe riprovarci, anche per chiudere, almeno fino a fine stagione, tutti gli incidenti diplomatici, e garantirsi un ruolo da protagonista, o almeno coprotagonista, nella finale di Madrid. Finale che salterà Thiago Motta, squalificato, che invece domani sarà al suo posto a centrocampo, con Cambiasso, a proteggere una difesa in cui Materazzi sarà confermato titolare per le contemporanee assenze di Lucio e Cordoba.



Gazzetta.it


08/05/2010 - 16:56
Profilo
Generale Esercito Spartano
Generale Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 04/09/2008 - 16:41
Messaggi: 67185
Località: Taranto-Avellino a/r
Messaggio Re: News Inter
è una vergogna questo finale di campionato

_________________
Immagine


09/05/2010 - 16:26
Profilo
Professionista di SoloAvellino
Professionista di SoloAvellino
Avatar utente

Iscritto il: 25/10/2007 - 19:21
Messaggi: 21667
Località: Anacapri
Messaggio Re: News Inter
è una vergogna il calcio italiano da decenni.

_________________
Immagine


09/05/2010 - 21:54
Profilo
Presidente di SoloAvellino
Presidente di SoloAvellino
Avatar utente

Iscritto il: 29/04/2010 - 21:36
Messaggi: 892
Località: Avellino
Messaggio Re: News Inter
Cita:
Moratti: "Squalificano Mou? Se succede, pronti a reagire"

Il presidente dell'Inter: "Quella di Mourinho sul Siena era una battuta, l'ha capito anche Mezzaroma. II deferimento è automatico, ma ulteriori provvedimenti sarebbero esagerati. Il futuro del nostro allenatore? Ora pensiamo a finire bene la stagione"

"Se squalificassero Mourinho per l'ultima partita di campionato, saremmo costretti a reagire". Lo dice il presidente dell'Inter Massimo Moratti, poco prima di entrare negli uffici della Saras. "Sì, è stato deferito, ma non credo che ci sarà una squalifica contro il Seina, sarebbe un fatto esageratamente voluto - continua Moratti -. Per quelli non esagerati facciamo finta di nulla, ma per quelli esagerati ci sarebbe da reagire. Il deferimento forse è automatico, per il fatto che ha parlato di un argomento difficile, ma si vede che è una battuta. Anche il presidente del Siena l'ha capito".

il futuro — E il futuro di Mou? "Noi pensiamo sinceramente a finire il campionato, tutte queste cose le pensano fuori dalla società - assicura Moratti -. Non sappiamo neanche se tutto quello che si dice sia vero, quindi perché anticipare? Non c'è nulla di sibillino. Nessuno vuole distrarsi, né Mourinho né io, a pensare cose per rispondere mediaticamente". Poi il primo tifoso nerazzurro loda lo Special One: "Non so se è stato tutto calcolato, c'è stata una gestione per portare la squadra a resistere di più e mettere i giocatori in condizione di essere in forma, li vedo forti, sono felice".

i tifosi — Parlando ancora di Mourinho, e del rapporto che lo vincola alla società, il presidente dell'Inter non manca di toccare anche il tasto del legame tra il portoghese e il popolo nerazzurro che, ieri al Meazza, gli ha dedicato cori e striscioni. "Vorrei ben vedere - dice Morattiproprio in riferimento agli attestati di stima espressi dai supporter nerazzurri -, è un allenatore che ha fatto benissimo nei suoi due anni interisti. Ha un contratto per rimanere da noi,quindi tutti i tifosi cercano di conquistarlo oltre che per il contratto anche con la passione, l'amore, la riconoscenza, insomma tutto quello che una persona può dimostrare


10/05/2010 - 19:39
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: News Inter
Cita:
All'Inter sfugge il quinto titolo
L'Atletico Madrid festeggia la conquista della Supercoppa europea


Lacrime via Madrid. Quelle che Mourinho aveva provocato all'Inter lasciandola tre mesi fa per andarsene al Real non sono nulla al confronto di quante ne piangono i nerazzurri per colpa dell'altra squadra madrilena, l'Atletico. La Supercoppa europea è poco più di un'amichevole d'estate ma i nerazzurri l'avevano caricata di significati importanti: volevano vincerla per proseguire la striscia di finali vincenti invece si risvegliano con una sconfitta pesantissima nei modi e sacrosanta nel risultato. Due a zero e nonostante un Diego Forlan minore.

L'Inter è durata 5 minuti. Poi è ripiombata in antiche nebbie europee che pensavamo avesse superato: non ha funzionato niente e di questo nulla il simbolo più sorprendente è stato Milito. Giovedì lo avevano giustamente eletto miglior giocatore dell'ultima Champions League, ieri qualcuno avrà pensato di farsi restituire il premio: l'argentino non ne ha azzeccata una e al 90' si è fatto parare il rigore tombale, l'ultima scintilla di speranza nerazzurra ottenuta da Pandev. Milito è uno. I fallimenti però sono stati undici in una squadra irriconoscibile nell'atteggiamento: può succedere una serata storta e non se ne deve fare un dramma ma almeno rifletterci un po' perchè in Europa, a differenza che in Italia, i nerazzurri non possono illudersi di vincere con le mani legate.

L'Inter è stata rugginosa. È come se avesse perso la freschezza di una settimana fa contro la Roma, cosa abbastanza sorprendente con l'avvicinarsi degli impegni che contano. I nerazzurri hanno regalato un'ouverture wagneriana, decisa e potente, con un paio di tiri vicino ai pali della porta castigliana nei primissimi minuti, frutto della pressione sui difensori dell'Atletico. Fiammata illusoria e fatua. Al 7' Aguero cadeva in area sull'appoggio di Chivu e sebbene Busacca non fischiasse il rigore (molto dubbio in effetti) era il segnale di un cambiamento di mentalità: gli spagnoli perdevano la riverenza, acquistavano fiducia a centrocampo e l'Inter entrava nel periodo buio, appesantendo l'azione e la copertura.

Quique Flores si considera un allievo di Benitez. Dallo studio del maestro ha imparato come incartarne le mosse. Lo fece nella semifinale di Europa League vinta contro il Liverpool, si è ripetuto ieri. L'Atletico era soffocante, recuperava più palloni di quanti perdeva e controllava il match più dell'Inter tradita dalle stelle. Milito è nel periodo grigio, l'avevamo notato già contro la Roma: gioca con le spalle alla porta e sul filo del fuorigioco in cui cade troppo spesso, non dettando i tempi del passaggio. Eto'o era in ombra, Sneijder senza concretezza.

La scelta di tenere fuori Pandev avvicinava questa Inter all'assetto che Benitez vorrebbe provare in futuro, con tre centrocampisti e due mezze punte: al momento però l'assenza dell'ex laziale, che pure non è un fenomeno, toglie incisività in attacco. In pratica c'è soltanto Maicon a spingere e insinuarsi. Questo è un altro difetto cui Benitez deve rimediare: ecco perchè continua a chiedere un esterno d'attacco e magari alla fine arriverà Sculli, non essendo raggiungibile Kuyt. Nell'Atletico si vedeva Aguero più di Forlan: il duello dell'uruguayano con Sneijder per conquistare punti per il Pallone d'Oro restava un fatto mediatico. L'Inter zoppicava con Chivu, per un'ora stava salda con Samuel finchè il suo argine su Aguero reggeva.

Nella ripresa si imbastiva pure lui e l'Atletico, che sta conquistando una bella dimensione internazionale, aveva gioco più facile. Il gol di Reyes (miglior giocatore della partita) lo favorivano proprio l'argentino, Maicon e Julio Cesar, la «creme de la creme» difensiva. E sul raddoppio di Aguero era decisivo l'impaccio di Lucio nel fermare Simao. Dettagli. La sostanza più ruvida è che l'Inter non si è vista in qualsiasi zona del campo. Un colpetto alle sue sicurezze. Vedremo se qualcuno ne approfitterà.


la stampa

_________________
Immagine


28/08/2010 - 08:44
Profilo
Professionista di SoloAvellino
Professionista di SoloAvellino
Avatar utente

Iscritto il: 25/10/2007 - 19:21
Messaggi: 21667
Località: Anacapri
Messaggio Re: News Inter
coriaceo l'Atletico, mica una squadra di fessi.

_________________
Immagine


28/08/2010 - 11:50
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: News Inter
Wolfshade ha scritto:
coriaceo l'Atletico, mica una squadra di fessi.



ha giocato con maggiore pressione e cattiveria agonistica.

_________________
Immagine


28/08/2010 - 12:07
Profilo
Caporalmaggiore Esercito Spartano
Caporalmaggiore Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 12/12/2008 - 20:16
Messaggi: 6577
Messaggio Re: News Inter
Scusate ma ... a cosa serve questo topic ?


29/08/2010 - 17:43
Profilo
SoloAvellino Admin
SoloAvellino Admin
Avatar utente

Iscritto il: 06/06/2009 - 23:05
Messaggi: 928
Messaggio Re: News Inter
cè già un topic sulle news delle squadre italiane
topic chiuso


02/09/2010 - 21:43
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.   [ 9 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)