Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14/11/2019 - 23:16


Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo 
Autore Messaggio
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Conto alla rovescia per il taglio del nastro alla città ospedaliera. Nella struttura di contrada Amoretta si lavora senza sosta per il completamento del trasferimento dei reparti e dei servizi. Entro il 31 marzo saranno chiusi tutti i cantieri con la consegna di tutti i locali da parte dell'associazione temporanea di imprese. Il cronoprogramma fissato dalla direzione generale dell'azienda ospedaliera Moscati prevede per la fine di giugno la dismissione dell'ospedale Maffucci di via Pennini e del presidio di viale Italia. Gli unici lavori che restano da completare riguardano l'ultimazione della palazzina esterna alla struttura che sarà destinata all'attività intramenia. "I tempi sono stati rispettati - ha detto il manager Rosato - entro la fine di luglio il taglio del nastro".

_________________
Immagine


06/01/2010 - 19:32
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
[quote][/quote]Avellino- Città Ospedaliera ci siamo. Cantieri chiusi entro il 31 marzo, e via al completamento dei trasferimenti di tutti i reparti nella struttura polifunzionale di contrada Amoretta. Conto alla rovescia per il taglio del nastro. Nella struttura si lavora senza sosta, per il completamento del totale trasferimento dei reparti e dei servizi. Entro il 31 marzo saranno chiusi tutti i cantieri con la consegna di tutti i locali da parte dell'associazione temporanea di imprese. Una tappa importante e fondamentale che potrebbe garantire alla città di Avellino un centro polifunzionale sanitario. Il cronoprogramma fissato dalla direzione generale dell'azienda ospedaliera Moscati, guidato da Pino Rosato, prevede per la fine di giugno la dismissione dell'ospedale Maffucci di via Pennini e del presidio ubicato in viale Italia. Gli unici lavori che restano da completare riguardano l'ultimazione della palazzina esterna alla struttura che sarà destinata all'attività intramenia. «I tempi sono stati rispettati - ha detto il manager Rosato - entro la fine di luglio il taglio del nastro».

ottopagine

_________________
Immagine


08/01/2010 - 10:17
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:

Città ospedaliera, entro l'estate trasferite tutte le strutture



"Completare il trasferimento del Maffucci e del Moscati entro l'estate" E' questo l'obiettivo di Giuseppe Rosato, direttore generale dell'azienda ospedaliera Moscati. "Il personale amministrativo e tecnico - dice Rosato - sta lavorando senza sosta. Bisogna trasferire le tecnologie, gli arredi, i letti e tutto questo comporta un lavoro di squadra. Abbiamo dato priorità alle strutture più urgenti e l'ultimo trasloco riguarderà l'emergenza e il pronto soccorso". A questo proposito, una delle operazioni principali da compiere è sicuramente quella relativa al piano traffico. Il Comune di Avellino e l'azienda Moscati hanno attivato un tavolo tecnico per individuare le soluzioni da adottare in tempi stretti, in vista dell'attivazione del dipartimento di emergenza, e stilare il cronoprogramma degli interventi da realizzare nel giro di un anno per la viabilità definitiva intorno alla città ospedaliera. Nella mattinata di ieri, c'è stato un sopralluogo, con il manager Rosato e l'assessore alla Mobilità, Livio Petitto. Allargare la strada alle spalle del complesso di contrada Amoretta è sicuramente una prerogativa. L'idea è quella di creare un circuito, con un senso unico, che attraverso contrada Archi si colleghi alla tangenziale Bonatti. L'accesso al complesso ospedaliero sarà migliorato attraverso rotatorie e interventi che trasformeranno la strada a scorrimento veloce in una strada urbana, con la creazione di parcheggi e alberature.



irpinia oggi

_________________
Immagine


19/03/2010 - 10:30
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Tagli sanità, Rosato: «Il Moscati perde solo 52 posti letto»
Il manager si dice tutto sommato soddisfatto. Dal 27 luglio inizia il trasloco del Maffucci alla Città ospedaliera



Avellino- «Pensavo peggio. Tutto sommato l’azienda Moscati ha subito un taglio contenuto dal piano ospedaliero regionale. Tutte le nostre richieste sono state accolte al tavolo tecnico». Così il direttore generale dell’azienda ospedaliera irpina, Giuseppe Rosato, all’indomani delll’ok del ministero al riordino della rete ospedaliera campana.


I tagli e la flessibilità. Dei 222 posti letto (di cui 137 pubblici) che perde nel complesso la nostra Provincia, 52 appartengono all’ospedale Moscati che però conserva i quattro posti letto della Terapia intensiva neonatale e rimane confermato presidio di III livello della rete dell’emergenza. Il Moscati di Avellino con i sui 570 posti letto totali dunque resta struttura sanitaria di riferimento per l’intera provincia ed è stato individuato con hub di 2° livello per l’Ictus cerebrale acuto e hub di 2° livello per la rete cardiologica. «Ne usciamo comunque depotenziati ma non con le ossa rotte - aggiunge il manager - e con la possibilità di giorcarci la carta della flessibilità gestionale, che per la nostra struttura significa andare a incrementare i posti letto laddove è più necessario, come ortopedia o neurologia, e toglierli nei reparti in cui si può sopperire con i ricoveri in day hospital, come la dermatologia».


Il trasloco del Maffucci alla Città ospedaliera. Intanto si prepara il tour de force per il trasloco dei reparti dell’ospedale Maffucci nella nuova sede di Contrada Amoretta. Dovranno essere traferiti i dipartimenti di fisiopatologia del dolore e cure palliative, cardiologia riabilitativa, unità fegato, allergologia e immunologia clinica, dermatologia, medicina interna e pneumologia.


Dal 27 luglio al 2 agosto saranno sospesi tutti i ricoveri presso la struttura di Via Pennini. Gli altri reparti dell’ospedale sia in Viale Italia che in Contrada Amoretta sono stati già vincolati a prendere le emergenze dei settori del Maffucci e per questo è stata chiesta ed ottenuta la disponibilità ad accogliere i ricoveri anche nelle altre strutture sanitarie dei territori limitrofi alla provincia di Avellino, come l’ospedale Rummo di Benevento e l’ospedale di Nola. Dei reparti attualmente ubicati al Maffucci solo la riabilitazione non sarà traferita alla nuova città ospedaliera. Il dipartimento sarà infatti portato nel plesso di Viale Italia e sarà accorpato alla chirurgia.


ottopagine

_________________
Immagine


23/07/2010 - 08:32
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Maffucci: addio ospedale, sarà centro di ricerca

Scattato il blocco dei ricoveri, da questa mattina è partita l'operazione trasferimento per l'ospedale Maffucci di Avellino. Reparti, strumentazione e personale andranno alla città ospedaliera di contrada Amoretta. Entro 10 giorni il tutto sarà completata. Sono sette i reparti interessati. Medicina generale e specialistica, pneumologia, allergologia, unità fegato, dermatologia, riabilitazione cardiologia, terapia del dolore e cure palliative. La struttura di via Pennini non sarà più un ospedale: presto ospiterà un moderno centro di formazione e ricerca in sanità: da novembre troveranno posto le lauree brevi attivate al Moscati - infermieria, radiologia e fisioterapia - e i master di secondo livello in farmacia più la scuola di specializzazione in farmacia ospedaliera.


irpinia oggi

_________________
Immagine


28/07/2010 - 15:53
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Addio all’ospedale Maffucci
Al via il trasferimento alla Città Ospedaliera


Avellino- Addio all’ospedale Maffucci, stop ai ricoveri. La struttura è destinata ad accogliere un centro di ricerca. Via all’operazione di trasferimento di reparti, strumentazione e personale andranno alla città ospedaliera di contrada Amoretta. Entro dieci giorni saranno completati gli interventi di trasferimento di strumenti e dotazioni dei sette reparti interessati.
Medicina generale e specialistica, pneumologia, allergologia, unità fegato, dermatologia, riabilitazione cardiologia, terapia del dolore e cure palliative. La struttura di via Pennini non sarà più un ospedale: presto ospiterà un moderno centro di formazione e ricerca in sanità: da novembre troveranno posto le lauree brevi attivate al Moscati - infermieria, radiologia e fisioterapia - e i master di secondo livello in farmacia più la scuola di specializzazione in farmacia ospedaliera.


ottopagine

_________________
Immagine


29/07/2010 - 16:27
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Maffucci, trasferiti reparti operativi alla città Ospedaliera

Nella giornata di ieri e durante il week-end, sono stati trasferiti tutti i reparti del Maffucci presso la città Ospedaliera e le attività sono riprese regolarmente nella nuova struttura. Pertanto è a metà strada la realizzazione di quello che il manager dell'ospedale Moscati, Pino Rosato, ha più volte definito un "sogno", cioè la realizzazione di un blocco unico presso la città Ospedaliera, dopo che tutti i reparti compresi quelli del Moscati saranno trasferiti presso la nuova struttura di Contrada Amoretti. Il tutto dovrebbe avvenire entro la fine di ottobre o al massimo nei primi giorni di novembre, sicuramente la preoccupazione maggiore sarà il trasferimento del pronto soccorso, delle attrezzature per la daignostica e delle sale operatorie, strumenti delicati per i quali ci vorrà massima attenzione. Parallelamente a questo sogno, ne viaggia anche un altro, quello di realizzare una università e un centro di formazione e ricerca, che Rosato vorrebbe inserire nella sede del Maffucci, rimasta vuota. Pertanto il manager del Moscati, ha già preso contatti con il sindaco Giuseppe Galasso e il presidente della Provincia di Avellino Cosimo Sibilia, per preparare la strada che già da novembre potrebbe diventare realtà. Un'occasione importante, per i tanti studenti Irpini, del Sannio e del Salernitano, che vorranno seguire i corsi di alta specializzazione, con la garanzia di avere a disposizione, una completa struttura ospedaliera a poca distanza.


irpinia oggi

_________________
Immagine


17/08/2010 - 09:45
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:

Avellino, a settembre il via al trasloco del Moscati



AVELLINO - Sarà la Medicina Nucleare a fare da apripista a tutte le unità operative che traslocheranno, a scaglioni, nell'arco di due o tre mesi a partire dal prossimo mese di settembre, nella Città Ospedaliera. Il direttore gerale dell'azienda Moscati, Giuseppe Rosato, ha ribadito più volte che il trasferimento dei dipartimenti attivi nel plesso di viale Italia, per evitare disagi agli utenti, debba essere organizzato alla perfezione e gestito con attenzione. E quindi, Pronto Soccorso, Terapia Intensiva e Rianimazione e le unità operative di chirurgia saranno gli ultimi reparti ad arrivare a contrada Amoretta. Intanto si va già definendo la nuova destinazione d'uso del "Maffucci". La struttura di via Pennini sarà utilizzata per lo svolgimento di corsi di lauree triennali nelle professioni sanitarie come: Infermieri, Tecnici di Radiologia, Fisioterapisti, oggi attivi a viale Italia. Ma il presidio da poco dismesso diverrà un vero e proprio centro di ricerca e formazione. Sarà infatti la nuova sede della scuola di specializzazione in Farmacia e dei Master universitari di secondo livello in Farmacoeconomia e Farmacovigilanza e in Scienze e Tecnologie Cosmetiche, collegati con l'Università di Salerno e che si sono svolti finora nella palazzina legale-amministrativa dell'Azienda.


irpinia oggi

_________________
Immagine


25/08/2010 - 11:17
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Moscati, al via il trasferimento alla città ospedaliera
Tra una settimana si comincia con medicina nucleare: operazioni terminate entro il 31 dicembre



Avellino- Dopo il trasferimento dei reparti dell’ospedale Maffucci alla città ospedaliera di Contrada Amoretta, ora tocca ai reparti del plesso di Viale Italia. Comincia tra una settimana il grande trasloco dell’azienda ospedaliera Moscati di Avellino che, secondo il cronoprogramma, dovrà concluderi entro dicembre.
Le operazioni preparatore sono già iniziate. La dirigenza aziendale ha provveduto a individuare alcune ditte specializzate che dovranno impacchettare e trasferire tutti i macchinari per la diagnostica: un’operazione molto delicata che dovrà essere svolta progressivamente anche per evitare disagi all’utenza e assicurare la continuità del servizio.
Si parte dal dipartimento di medicina nucleare che comprende tutti gli impianti per la diagnostica per immagini radiologica, le attrezzature per la terapia radiometabolica e la tac.
Subito dopo si passa al servizio immunotrasfusionale che raccoglie le donazioni di sangue e componenti (plasma) ed effettua prestazioni ambulatoriali di analisi e ricerca.
Poi sarà la volta degli altri reparti, fino al pronto soccorso, terapia Intensiva e rianimazione che con le unità operative di chirurgia saranno gli ultimi reparti ad arrivare alla cittadella ospedaliera.
Soddisfatto il manager dell’azienda Giuseppe Rosato che conta di inaugurare per il primo gennaio la struttura completa di Contrada Amoretta.
«Stiamo procedendo molto speditamente e tutto si sta svolgendo secondo il programma. Le operazioni di trasloco dei reparti di Viale Italia rappresentano la parte più importante ma anche la più complessa del trasferimento.?L’obiettivo è quello di limitare il più possibile i disagi anche se, per quanto riguarda la medicina nucleare, è chiaro che eventuali rallentamenti del servizio saranno inevitabili».
Resta intanto ancora sconosciuta la prossima destinazione dell’edificio di Viale Italia. Il dibattito è aperto. Finora sono diverse le ipotesi, anche se l’unica ad essere stata valutata è quella che riguarda il trasferimento degli uffici del Tribunale.


ottopagine

_________________
Immagine


22/09/2010 - 11:03
Profilo
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Tenente Colonnello Esercito Spartano
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2009 - 16:58
Messaggi: 51683
Località: Avellino
Messaggio Re: Città ospedaliera, cantieri chiusi a fine marzo
Cita:
Piano traffico città ospedaliera, scatta la protesta


AVELLINO - Il trasferimento a breve del pronto soccorso alla città ospedaliera di contrada Amoretta ha fatto scattare non poche proteste. La polemica riguarda il senso unico che verrà istituito dalla tangenziale Bonatti a via Quattro Cancelli, nei pressi del Circolo del nuoto, infatti i residenti di contrada Archi sarebbero costretti ad effettuare un lungo e tortuoso giro per arrivare ad immettersi sulla Bonatti. A quanto pare la soluzione è solo provvisoria, nel giro di un anno sarà adottata una soluzione definitiva con un accesso diretto dalla Bonatti e la realizzazione di un parcheggio interrato. Anche il comandante dei vigili urbani, Fabrizio Picariello, mostra le sue perplessità: "Mi rendo conto che si tratta di una soluzione temporanea, ma non posso non esprimere tutta la mia perplessità rispetto alla funzionalità e alla sicurezza del piano predisposto. Inoltre, aver individuato a campo Genova il parcheggio per i visitatori, significherà costringere i cittadini a percorrere a piedi un lungo tratto di strada pericolosa prima di accedere all'ospedale. E' immaginabile il caso che si creerà soprattutto nei giorni del mercato bisettimanale e quando si disputa la partita di calcio allo stadio Partenio".



irpinia oggi

_________________
Immagine


21/10/2010 - 11:00
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)